La fabbrica della VITA

La fabbrica della VITA secondo nonno Matteo

   La convivenza sul pianeta, delle specie esistenti, è resa possibile dal rispetto di regole che la natura impone; tali regole sono elencate, secondo una codifica ben compresa, nell’algoritmo primordiale; la Natura appunto!
Gli stati seminati sul pianeta, sono alla svolta epocale della loro civiltà; in tutti i continenti le società, obbligate in una fase rinascimentale, partigiana, soprattutto selettiva, stanno riattivando i giochi di potere per la loro rinascita, naturalmente imposta dall’olocausto che hanno generato.
L’algoritmo originario codifica, sostanzialmente, le varianti della disponibilità di energia necessaria al “lavoro del vivere”, le combina dall’utilizzo dell’energia elettrica derivante dalle variabili dei due valori contrapposti di carica atomica (numero di elettroni contenuti nell’atomo delle materie cellulari) che sarà sempre attiva in tutte le forme esistenziali (negativo, positivo; zero, uno; maschio, femmina; bene, male; bello, brutto; ecc.ecc.).
Stilo, per i miei consanguinei e per coloro che vorranno leggermi, (siano essi lupi liberi pensatori o armenti alle stalle , esecutori d’ordini), le mie istruzioni valide per l’organizzazione di una fabbrica della vita soddisfacente per le due categorie.
La mia Consulenza tecnica ha lo scopo di determinare i fondamentali della contesa in quanto i miei affetti, professionisti del diritto e dello sviluppo sociale, lo esigono per il perfezionamento del loro lavoro.

Continua a leggere (o salva) il Quaderno n.ro 26