Archivi categoria: comic books USA

Comixologia Speciale Legione dei Supereroi parte 14: L’era Shooter parte 1: Ferro Lad

Ben ritrovati su queste pagine dedicate al gruppo più numeroso del fumetto: la Legione dei Supereroi. Con questa puntata, lasciamo il gruppo classico ed entriamo nella “seconda “ fase del gruppo. Ai testi, infatti, viene chiamato il giovanissimo Jim Shooter, futuro editor della Marvel anni ‘80 e della Valiant. Fan della serie, il giovane Jim aveva vinto un concorso lanciato dalla DC. Non sapeva di stare per iniziare una pietra miliare della della DC con la “sua” Legione.

Continua la lettura di Comixologia Speciale Legione dei Supereroi parte 14: L’era Shooter parte 1: Ferro Lad

COMIXOLOGIA FORGOTTEN HEROES OF COMICS PARTE 19: DNAgents

Nuova puntata degli eroi dimenticati d’Oltreoceano. Altra saga supereroica ormai caduta ell’oblio ma all’epoca non priva di un certo pubblico di The DNAgents.

I DNAgents
I DNAgents

La storia

The DNAgents è una serie di fumetti creata dallo scrittore Mark Evanier e dall’artista Will Meugniot e pubblicata da Eclipse Comics nel 1983. Dopo una prima apparizione su The Comic reader 208 del 1983, la squadra ha avuto una serie regolare di 24 numeri (marzo 1983 -giugno 1985), seguita da una seconda serie, The New DNAgents, di 17 numeri (ottobre 1985 – marzo 1987). Oltre alla due serie regolari, ai DNAgents sono collegati uno spin-off (Crossfire) e tre mini-serie (Whodunnit?, Surge, Crossfire and Rainbow). Successivamente, la serie è stata brevemente raccolta da Antarctic Press, in DNAgents Super special, nel 1994. Nel giugno 2006, i numeri ristampati sono stati raccolti nel volume 1 di DNAgents. Il gruppo riappare in Savage Dragon # 97, come ospiti del matrimonio di Barbaric e Ricochet.

DNAgents e Project Youngblood
DNAgents e Project Youngblood

La trama

Il gruppo è il frutto delle manipolazioni genetiche della Matrix Corporation.
E’ composto da 5 agenti:
Tank: super resistente, indossa un’armatura pesante per regolare e aumentare la sua forza. Ingenuo e ottimista.
Surge: spara lampi, molto irascibile.
Arcobaleno: potente telepate e illusionista.
Ambra: proietta dischi di energia elettromagnetica utilizzati come scudi e armi o per volare. Molto socievole e curioso.
Sham: Shapeshifter. Non ha poteri di attacco innati, ma è addestrato come commando. Insicuro e attaccato alla sua famiglia.
È probabilmente il più potente dei DNAgents.
Nella serie appaiono anche altri personaggi: ad esempio Jay Endicott, alias Crossfire, un altro personaggio della Eclipse dell’epoca scritto da Mark Evanier, ospite frequente ed interesse romantico per Rainbow.
Nel numero 13, inoltre, un tentativo di creare un nuovo DNAgent ha portato a Snafu, in seguito animale domestico di Sham.
Nel numero 14, i DNAgents sono impegnati in un “non crossover” con il fumetto di Teen Titans in cui ogni squadra ha affrontato un omaggio dell’altra con i DNAgents che si scontrano con “Project Youngblood” mentre i Titani affrontano i “ReCombatants” geneticamente modificati in Tales of the Teen Titans # 48. Alla fine di entrambe le storie, le squadre di omaggi / parodia si sono sacrificate per salvare i principali eroi.

Copertina di DNAgents n 16
Copertina di DNAgents n 16 Con il gruppo in primo piano

La Scheda

Testi: Mark Evanier
Disegni: Will Meugniot
Chine: Al Gordon, Willie Blyberg
Colori: Jo Meugniot
Lettering: Carrie McCarthy
Casa editrice: Eclipse Comics
Anno di pubblicazione: 1983

Link esterni

http://www.internationalhero.co.uk/d/dnagents.htm
https://en.m.wikipedia.org/wiki/The_DNAgents
https://web.archive.org/web/20060315034230/http://www.storyboardpro.com/DNAgents/DNAgents_ss_tv_01.html
https://comicvine.gamespot.com/dnagents/4050-3254/

In Italia

La serie è totalmente inedita

E questo è tutto, gente. Alla prossima

COMIXOLOGIA FORGOTTEN HEROES OF COMICS PARTE 18: Rex the Wonder Dog

Ben ritrovati ad una nuova puntata della nostra rubrica sugli eroi dimenticati. Questa volta si tratta di un eroe molto particolare perché non prende a pugni i criminali o peggio. Un vero e ore a quattro zampe: Rex the Wonder Dog.
Rex salva una fanciulla da un incendio
Rex salva una fanciulla da un incendio

Continua la lettura di COMIXOLOGIA FORGOTTEN HEROES OF COMICS PARTE 18: Rex the Wonder Dog

COMIXOLOGIA FORGOTTEN HEROES OF COMICS PARTE 17: The Heckler

Ben ritrovati.
Ritorna, dopo una nuova pausa di riflessione, la rubrica dedicata a personaggi del mondo del fumetto d’Oltreoceano ormai dimenticati. Questa puntata è dedicata ad un personaggio pubblicato non da una casa editrice minore, ma nientepopodimenoche dalla casa editrice di Superman, Batman e della Justice League: The Heckler.

c
Copertina del n. 1 della serie

Continua la lettura di COMIXOLOGIA FORGOTTEN HEROES OF COMICS PARTE 17: The Heckler

Comixologia DC Comics puntata 10: Jla/Jsa: Vizi e Virtù

Ben ritrovati.
Riprendiamo un po’ di storia della DC analizzando una delle saghe più interessanti della produzione DC post 52: Jla/Jsa: Vizi e Virtù.

Copertina dell’edizione in volume di Jla/Jsa: Vizi e Virtù
Copertina dell’edizione in volume di Jla/Jsa: Vizi e Virtù

Continua la lettura di Comixologia DC Comics puntata 10: Jla/Jsa: Vizi e Virtù

Comixologia puntata 24: No place like home

Ben tornati sulle pagine della rubrica dedicata alle novità fumettistiche d’Oltreoceano. Come novità è un po’ “datata”, essendo stata pubblicata nel 2012, ma quella di oggi è una interessante rilettura del Mago di Oz: No place like home.

Copertina del n. 1
Copertina del n. 1

Continua la lettura di Comixologia puntata 24: No place like home

Comixologia puntata 22: Stitched: Terror

Ben tornati sulle pagine della rubrica dedicata alle novità fumettistiche d’Oltreoceano. In questa puntata diamo un’occhiata alla produzione indipendente Made in USA, concentrandoci sulla produzione della linea Boundless della casa editrice Avatar, con un serial horror: Stitched: Terror.

Continua la lettura di Comixologia puntata 22: Stitched: Terror

Comixologia Speciale Legione dei Supereroi parte 12: i primi membri parte 9: Lightining Lass

Ben ritrovati. Dopo una settimana di pausa dovuta a difficoltà tecniche, riprendono le nostre rubriche settimanali con la storia della Legione dei Supereroi. Dopo aver rimesso un po’ d’ordine nei personaggi, torniamo ad analizzare vite e carriera di un’altra legionaria “di peso” del super gruppo più numeroso di tutti i tempi: Light Lass.

Lightining Lass
Lightining Lass

Lightning Lass, Light Lass e Pulse

Lighting Lad, come già detto, viene ucciso dal criminale noto come Zaryan il conquistatore. Ma dopo qualche avventura, un nuovo Lighting Lad si presenta alla porta della Legione che, ancora in lutto, lo accoglie a braccia aperte. L’impostore, però, è in realtà la sorella gemella di Garth, Ayla Ranzz, anch’essa dotata di poteri elettrici a seguito dell’incidente con le elettrobestie. La sua prima apparizione avviene in Adventure Comics n. 308 (maggio 1963).
In seguito al ritorno in vita del fratello, Ayla subisce modifiche genetiche che ne trasformano profondamente i poteri, anche perché, una volta risorto il Lightining Lad originale, non potrebbe rimanere nella Legione, per via della regola che vieta la duplicazione dei poteri.
I nuovi poteri ottenuti le consentono di manipolare la gravità e rendere gli oggetti super leggeri (per questo prende il nome di Light Lass).
Anni dopo, Ayla lascia la Legione per qualche tempo, disillusa dalla sua carriera di legionaria e giunta al termine della relazione romantica con il suo compagno di squadra Timber Wolf.
Ritornata su Wynath, Ayla viene rapita dal fratello maggiore Lightning Lord, anch’egli dotato di poteri elettrici e leader di una fazione della Legione dei Supercriminali. Quando Ayla si rifiuta di unirsi a loro, suo fratello tenta di ucciderla facendo passare numerosi milioni di volts nel suo corpo. Tuttavia, la giovane non solo sopravvive ma scopre che questo incidente ha ripristinato i suoi poteri elettrici originali. Dopo che la Legione dei Supercriminali viene sconfitta, essendo ormai decaduta la regola anti duplicazione, Ayla rientra nella Legione come Lightning Lass. Ayla ha in questa fase una relazione a lungo termine con Shrinking Violet.
Esiste anche una versione di Ayla Ranzz nei Legionari SW6, che ha assunto però il nome in codice di Gossamer.

Light Lass
Light Lass

Nella continuity post Zero Hour, Ayla, nota come Spark, entra nella Legione come rimpiazzo del fratello gemello Live Wire, in quanto il pianeta Wynath sceglie lei al posto di Garth come membro della squadra. La ragazza è una dei Legionari bloccati nel XXI secolo per qualche periodo a causa dell’Occhio di Smeraldo.
Qualche tempo dopo il salvataggio del sole in Final Night la ragazza viaggia verso la Fonte, che cambia i suoi poteri elettrici in poteri anti-gravità. In un disperato tentativo di ricostituire i suoi vecchi poteri, ritorna su Korbal, il pianeta dove lei e i suoi fratelli avevano ottenuto in origine il loro potere. La sua struttura genetica alterata però non le permette di sopportare un altro attacco di quella portata, e così rimane uccisa. Ma Garth, disperato, la colpisce con una enorme scarica elettrica che la riporta in vita.
Dopo l’aggiornamento della continuità della Legione targato 2005, Ayla Ranzz è nuovamente soprannominata Light Lass ed ha poteri di annullamento della gravità.
Nella Lightning Saga, viene inizialmente suggerito la ragazza sia morta quando Timber Wolf dice “Sto arrivando, Ayla” mentre sta per sacrificare la propria vita. Tuttavia, più avanti i due appaiono riconciliati e in piena relazione. Ayla compare anche in Superman e la Legione dei Super Eroi, però con i suoi poteri elettrici, dato che serve da fonte di energia per il quartier generale segreto della Legione.