Archivi categoria: Uncategorized

FUTUROPASSATO – RASSEGNA DI CINEMA DI FANTASCIENZA DELL’ETA’ DELL’ORO PUNTATA 24: 2019 – Dopo la caduta di New York (1983)

Buona domenica e ben trovati.
Altra domenica trash per la nostra rubrica, con questo film, girato fuori tempo massimo per l’età dell’oro, molto debitore dei vari film postapocalittici del periodo. Dunque, parliamo pure di questo capolavoro trash italo-statunitense: 2019 – Dopo la caduta di New York (1983).

Locandina italiana del film
Locandina italiana del film

Continua la lettura di FUTUROPASSATO – RASSEGNA DI CINEMA DI FANTASCIENZA DELL’ETA’ DELL’ORO PUNTATA 24: 2019 – Dopo la caduta di New York (1983)

Raspberry pi parte 22: minidlna per raspberry

Bentrovati sulle pagine di questa rubrica.
Quanti di voi hanno una smartTV, una xbox o altro strumento che si può connettere ad internet?
Volete realizzare un piccolo sistema multimediale interno alla vostra rete? Il raspi fa a caso vostro.
Seguiteci in questa puntata e vedrete come realizzarlo.
Continua la lettura di Raspberry pi parte 22: minidlna per raspberry

COMIXOLOGIA FORGOTTEN HEROES OF COMICS PARTE 4:Oh potente Iside

Quarta puntata della serie e quarta serie DC. Questa volta parliamo nientepopodimenoche di una dea: la misconosciuta divinità egizia Iside.

Iside versione pre-Crisis
Iside versione pre-Crisis

Origini

La trama non è molto dissimile da quella delle origini del Thor Marvel, cui quasi certamente i creatori si sono ispirati.
La docente di scienze di liceo Adriana Thomas ritrova la tiara della dea Iside e, indossandola e pronunciando la formula magica Oh mighty Isis (appunto Oh potente Iside) otteneva i poteri magici dell’antica dea. In questa veste affronta vari nemici provenienti dal passato remoto, compreso un Aton extraterrestre. La prima apparizione del personaggio avviene su Shazam! #25 (Ottobre 1976).

Iside furiosa dopo la resurrezione in Titans: Hunt
Iside furiosa dopo la resurrezione in Titans: Hunt

Poteri e abilità

I suoi poteri sono eccezionali, oltre che poco definiti, oltre agli immancabili volo, super forza e invulnerabilità, la dea ha anche, come nella tradizione antica, poteri magici, manifestati attraverso incantesimi in rima (che, nella versione italiana, sono tradotti letteralmente) tra cui portare indietro il tempo e divenire un lampo umano.

Cover dell’albo 44 di 52 in cui Iside muore
Cover dell’albo 44 di 52 in cui Iside muore

Multimedia

Il personaggio, creato per una  serie TV,  the SECRET of Isis, in cui Isis è interpretata da Joanna Cameron, all’interno dello show della domenica mattina condiviso con Shazam, altro eroe dei comics, quasi sconosciuta in Italia e misconosciuta anche negli States, dovette però essere molto famosa all’epoca, tanto che alla sedicente dea egizia venne dedicata anche una serie a fumetti.

Lois Lane (Erica Durance) posseduta dall’amuleto di Iside nella serie Smallville
Lois Lane (Erica Durance) posseduta dall’amuleto di Iside nella serie Smallville

Una Iside è apparsa nella decima stagione della serie Smallville, episodio 5 (titolo, appunto “Isis”) quando Lois Lane, trovato l’amuleto di Iside, lo indossa e viene posseduta dalla dea. Nella stessa puntata appare poi anche un personaggio di nome Adrianna Tomaz, egittologa e curatrice, come il personaggio di The secrets of Isis, di un museo, quello, ovviamente, di Metropolis.
In Italia il telefilm originale (22 puntate in tutto) è assolutamente inedito.

La versione televisiva di Isis
La versione televisiva di Isis

Altre versioni

Il personaggio verrà poi ripreso parzialmente per poco tempo, ma in modo  assolutamente differente dalla serie originale, nel corso della serie settimanale 52, in cui i poteri di Iside sono attribuiti a Adrianna Tomaz, consorte di Black Adam, divenuto legittimo sovrano del suo paese di origine il Kahndaq.

Iside versione new 52
Iside versione new 52

La donna, inizialmente, viene donata a Black Adam dall’Intergang come sposa, il che fa infuriare l’ombroso superumano, il quale sfoga sui malcapitati membri dell’Intergang la sua furia. una volta stabilito il suo controllo sul suo paese natale, il Kandaq, con l’aiuto della bella Adrianna cerca di rimettere in piedi il paese, devastato da guerre, corruzione e violenza. Black Adam ritrova l’amuleto di Iside, appartenuto alla regina faraone Hatshepsut della XV dinastia e lo dona alla bella Adrianna come dono di nozze. Indossato l’amuleto, Adrianna pronuncia la frase “I am Isis” (Io sono Iside) e si trasforma nell’avatar della dea egizia della luna e della magia. La dea muore durante lo scontro con i Quattro cavalieri dell’Apocalisse creati dall’Intergang e dal malvagio scienziato nemico di Capitan Marvel dr. Sivana.

Cover del n. 2 della serie originale di Iside
Cover del n. 2 della serie originale di Iside

Iside viene poi riportata in vita dallo stesso Black Adam (in Black Adam: The Dark Age #1), ormai senza poteri, grazie alla fossa di Lazzaro, ma è poco più di una marionetta nelle mani di Felix Faust, arcinemico della JSA, finché Black Adam non riesce a liberarla. Ma la Iside riemersa dalla fossa è molto meno misericordiosa della precedente, tanto è vero che castra il malcapitato mago e uccide numerose persone. Nell’ennesimo scontro con Capitan Marvel, Black Adam e Iside sono trasformati in statue. Le statue sono poi sottratte dal giovane Osiride, anche lui resuscitato, che riesce a far rinascere Iside, che diviene governante del Kahndaq (in Titans (Volume 2) #34).

La versione Bluewater di Iside
La versione Bluewater di Iside

Esiste poi un’altra Iside, pubblicata da un’altra casa editrice, la Bluewater comics, che non ha alcun legame né con la versione DC che con la serie tv.

L’Iside televisiva
L’Iside televisiva

Serie negli USA e in Italia

Alla bella dea egizia è stat dedicata, sulla scia del successo del telefilm, una serie a fumetti, seppur di breve durata (solo 8 numeri). La serie è apparsa parzialmente sull’albo antologico Il supereroe, piccolo scrigno di tesori poco conosciuti edito dall’Editoriale Corno nei tardi anni ’70. In particolare, sono apparse, sulle pagine de Il supereroe, queste storie:

1 Lo scarabeo e il mago cattivo (nov 76)
2 Perduta e ritrovata (gen 77)
3 La grande paura (mar 77)
4 Il tesoro del lago dannato (mag 77)

Iside versione 52
Iside versione 52

La nuova ed  effimera Iside è apparsa per la prima volta in 52 Week 12 (26 luglio 2006).
Questa versione è stata pubblicata in Italia dalla Planeta De Agostini in volumetti, poi ristampati anche dalla Rw Lion.

L’esordio della nuova Iside
L’esordio della nuova Iside

Sitografia

Isis su

  • dccomics.com
    Isis (DC Comics) su Wikipedia.org
    Isis su DC Wikia
    Isis su Wikipedia

    Cover di 52 n. 12 con Black Adam e Isis
    Cover di 52 n. 12 con Black Adam e Isis

    E questo è proprio tutto.
    Alla prossima

    FUTUROPASSATO – RASSEGNA DI CINEMA DI FANTASCIENZA DELL’ETÀ DELL’ORO PUNTATA 16: Il mostro dei cieli (1957)

    Buona domenica. Siamo di nuovo qui con un vecchio film di SF. Vi chiederete come mai dedichiamo questo spazio alla SF d’Antan. Siamo forse nostalgici di quegli anni? No (anche perché chi scrive non era ancora nato in quel periodo). E’ tutto legato ad una ricerca che stiamo preparando e ad un
    quaderno del CSB di prossima pubblicazione.
    Ma incrociamo le dita e andiamo avanti…
    Questa domenica parleremo di un film di SF statunitense: Il mostro dei cieli (1960).

    Locandina italiana del film
    Locandina italiana del film

    Continua la lettura di FUTUROPASSATO – RASSEGNA DI CINEMA DI FANTASCIENZA DELL’ETÀ DELL’ORO PUNTATA 16: Il mostro dei cieli (1957)

    Raspberry pi puntata 12: il nuovo Raspbian parte 1

    Bentornati.
    Interrompiamo la serie “cosa possiamo fare con il raspberry” perché è stata lanciata la nuova release di Raspbian, con alcuni sensibili cambiamenti e vogliamo presentarvela in questo e nel post della prossima settimana.
    Dopo averlo scaricato dal sito e averlo installato con Noobs, come visto nelle puntate precedenti, le novità saltano tutte agli occhi appena avviato il sistema. Come si può vedere in figura 1, la scrivania e il file manager presentano ora delle icone in material design molto chic e uno sfondo ben più bello dello spartano mirtillo tradizionale (figura 2).

    Figura 1

    View post on imgur.com

    Figura 2

    View post on imgur.com


    L’utilizzo di queste icone è legato ad un restyling orientato a rendere più piacevole e più vicino alla pratica dei device, anche se non viene modificata di molto la strategia di utilizzo nella pratica.

    Figura 3

    View post on imgur.com

    Come si può notare, a parte le icone, di cui si è già detto, il menu principale è uguale sia come composizione che come struttura (Figure 3-4)

    Figura 4

    View post on imgur.com

    Elemento fondamentale modificato è il browser. Il nuovo raspbian abbandona Epiphany (anche se il browser è sempre disponibile per il download nella repository) puntando su Chromium, una versione di Chrome open source che consente una maggiore integrazione con gli strumenti del web 2.0, grosso limite del vecchio browser (ad esempio, non era possibile connettersi a google drive e simili).
    E’ possibile anche utilizzare il Chrome web store con tutte le sue risorse a disposizione.

    Figura 5

    View post on imgur.com

    Per questa volta è proprio tutto. Alla prossima e buon Natale a tutti!!!