FUTUROPASSATO – RASSEGNA DI CINEMA DI FANTASCIENZA DELL’ETA’ DELL’ORO PUNTATA 103: Contamination (1980)

La locandina del film
La locandina del film

La sched(in)a

Titolo originale Contamination
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia, Germania Ovest
Anno 1980
Durata 95 (o 88) min
Rapporto 1,85 : 1
Genere fantascienza, orrore
Regia Lewis Coates
Soggetto Lewis Coates
Sceneggiatura Lewis Coates, Erich Tomek
Produttore Claudio Mancini, Ugo Valenti
Casa di produzione Alex Cinematografica, Barthonia Film, Lisa Film
Distribuzione (Italia) P.A.C. Produzioni Atlas Consorziate
Fotografia Giuseppe Pinori
Montaggio Nino Baragli
Effetti speciali Giovanni Corridori
Musiche Goblin
Scenografia Massimo Antonello Geleng
Costumi Tiziana Mancini
Trucco Pierantonio Mecacci

cover edizione in blueray
cover edizione in blueray

Il cast

* Ian McCulloch: Ian Hubbard
* Louise Marleau: Stella Holmes
* Marino Masè: Tony Arras
* Siegfried Rauch: Hamilton
* Gisela Hahn: Perla de la Cruz
* Carlo De Mejo: agente Young
* Carlo Monni: Turner
* Brigitte Wagner: dottoressa (non accreditato)
* Mike Morris: Dr. Hilton (non accreditato)
* Martin Sorrentino: magazziniere nero (non accreditato)

Un po’ di storia

Dopo una spedizione americana su Marte, i racconti fatti da Hubbard vengono ritenuti ‘pazzeschi’ e l’astronauta finisce in prematura pensione. Il suo compagno Hamilton è ritenuto morto in un incidente aereo in mare. Un giorno, però, dal mare arriva nel porto di New York una misteriosa nave senza equipaggio. Una traccia porta il colonnello Stella Holmes e Hubbard in Colombia, sulle tracce di un misterioso virus e del vivo e vegeto Hamilton.

Analisi

Il film inizia con una citazioen del Dracula di Bram Stoker (la nave che arriva in porto senza nessuno a bordo) e già da lì si capisce che il film non è proprio originalissimo. Il prosieguo della trama non delude, nel senso che vi sono tutti i luoghi comuni del genere, con in più un pizzicco di improvvisazione.
L’idea di sfruttare il tema di un film di successo (in questo caso Alien) per costruire un film completamente differente e spesso un po’ rabberciato non è pratica nuova del cinema italiano. Qui, per lo meno, la sceneggiatura è solida e la regia ferma. Gli attori fanno del loro meglio, ma la recitazione non è il loro forte.

Recensioni

«Senza molto successo, Luigi Cozzi sviluppa una rivisitazione dell’Invasione degli ultracorpi tenendo d’occhio la vicenda di Dracula il vampiro e ricorrendo alla truculenza dello “splatter”. Come nel romanzo di Stoker, il pericolo arriva dal mare, da una nave governata da morti, e si propaga come un’epidemia contagiosa e letale nel mondo civile. L’idea è abbastanza originale, ma il film è stato poco premiato dal pubblico e ignorato dalla critica». (Fantafilm)

Curiosità

Vedendo il film Alien di Ridley Scott, Cozzi decise di fare qualcosa di simile. Senza ambientare il film nello spazio, come fece Scott, spostò la storia sulla Terra, mantenendo le idee delle uova aliene e di una grande creatura extraterrestre, scrivendo una sceneggiatura chiamata Alien arriva sulla Terra. Claudio Mancini voleva usare il nome Contamination, il titolo provvisorio del film di James Bridges Sindrome cinese, e fu debitamente modificato contro la volontà di Cozzi. Contamination è stato girato in otto settimane(tre a Roma, altre due tra New York, Florida e Colombia) tutto per un budget stimato di 225.000 $. Le uova aliene viste in lontananza furono realizzate con dei palloncini dipinti di verde, mentre nelle scene in cui vengono inquadrate vennero realizzate con del silicone con all’interno una luce lampeggiante per dare l’effetto delle pulsazioni. Nelle scene in cui i corpi umani vengono infettati ed esplodono si ricorse nell’attaccare al dorso degli attori una pancia finta ripiena di viscere di carne procurate da una macelleria, e venivano fatte esplodere grazie ad un tubo d’aria compressa.
In Italia ebbe uno scarso successo al botteghino, ma ebbe invece buoni riscontri all’estero. Secondo Cozzi ciò è dovuto al fatto che il film venne proiettato in anteprima a Bologna nello stesso periodo della famosa strage.

Voto

voto 2 di 5 (Curioso, si può vedere, malgrado la storia sia ormai trita)

Locandina dell’edizione francese
Locandina dell’edizione francese

multimedia

Il trailer in inglese

Il film in italiano

il film in inglese

Link esterni

La scheda di Contamination (1980) da IMDB.com
La scheda di Contamination (1980) da Fantafilm
La scheda di Contamination (1980)Contamination (1980) da Wikipedia
La scheda di da Cineplex
La scheda di Contamination (1980) da el cinefago (in spagnolo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *