FUTUROPASSATO – RASSEGNA DI CINEMA DI FANTASCIENZA DELL’ETA’ DELL’ORO PUNTATA 26: S.O.S. NAUFRAGIO NELLO SPAZIO (1964)

Bentrovati.
Altro film, altro sotto genere di fantascienza.Qui il concetto di “contaminazione intergeneri” arriva al riciclare nientepopodimenoché Robison Crusoe. Non caso il film di oggi ha un titolo originale molto significativo: Robinson Crusoe on Mars”. Il film di oggi, comunque, è stato distribuito in italiano con il titolo S.O.S. NAUFRAGIO NELLO SPAZIO (1964)

Una nave spaziale

La sched(in)a

Titolo originale: ROBINSON CRUSOE ON MARS
Produzione: 1964 – USA, Paramount, col., 110 min.
Regia: Byron Haskin
Sceneggiatura: Ib Melchior e John C. Higgins, ispirata al romanzo di Daniel Defoe
Effetti speciali: Lawrence W. Butler

Il cast

Interpreti: Paul Mantee, Victor Lundin, Adam West

La locandina del film

Un po’ di storia

Durante un volo intorno a Marte, due astronauti per evitare lo scontro con un meteorite, sono costretti ad abbandonare l’astronave e tentare un atterraggio con due navicelle di salvataggio. Uno dei due piloti (Adam West, il Batman televisivo nella serie “camp” degli anni ‘60) muore schiantandosi su Marte mentre l’altro, con la scimmietta Mona, riesce a salvarsi e, novello Robinson Crusoe, deve industriarsi per sopravvivere. Un giorno, il naufrago scopre un gruppo di alieni che, per sfruttare alcune miniere, fanno sosta periodicamente sul pianeta rosso. Con loro, e costretti al faticoso lavoro di estrazione dei minerali, ci sono degli schiavi umanoidi. Uno di questi (Lundin) evade e trova rifugio proprio nella grotta in cui si è stabilito il comandante Draper (Mantee), che lo battezza “Venerdì” ed insieme con lui inizia una lunga fuga dagli aguzzini che li ricercano. Quando per i due fuggiaschi non sembra esservi via di scampo, ecco giungere provvidenzialmente dalla Terra l’astronave dei soccorritori.

La locandina del film

Analisi

Originale rivisitazione del romanzo di Defoe, girata con pochi mezzi (vengono riciclate le astronavi marziane de La guerra dei mondi) e con effetti assai rudimentali nel suggestivo paesaggio della Death Valley.
Carini i modellini di navi spaziali, sebbene visibilmente giocattoli e, in qualche caso, sospetti di “riciclaggio”.
La prova di Paul Mantee nei panni del comandante “Kit” Draper è notevole e riesce a rendere piuttosto credibile il suo senso d’isolamento nel tentativo di sopravvivere alle insidie del Pianeta Rosso. Il finale con gli alieni ovviamente riduce il “realismo” di S.O.S NAUFRAGIO NELLO SPAZIO anche a causa degli effetti speciali per nulla mirabolanti

Altra locandina con lo strano Venerdì alieno

Curiosità

Le astronavi aliene furono riciclate da La Guerra dei Mondi i vestiti degli alieni da Uomini sulla Luna.
Il film fu girato seguendo norme ambientali all’epoca poco diffuse. Al cast e ai tecnici fu vietato di toccare qualsiasi forma di vita, vegetale e animale, per impedire di alterare in qualche modo la riserva naturale dove era stato allestito il set.
La scimmietta Mona, fu interpretata da uno scimpanzé maschio di nome Barney. Per ovviare al “problema” si decise di aggiungere un po’ di pelliccia sintetica per “nascondere” gli attributi.

Adam West, futuro Batman televisivo, con la scimmietta

Voto

voto 4 di 5 (da vedere)

multimedia

Il film in italiano

il trailer in italiano

Link esterni

http://www.fantafilm.net/Schede/1961/64-8.htm
http://www.filmhorror.com/recensioni/1558/sos-naufragio-nello-spazio
http://movieplayer.it/film/s-o-s-naufragio-nello-spazio_36373/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *