FUTUROPASSATO – RASSEGNA DI CINEMA DI FANTASCIENZA DELL’ETA’ DELL’ORO PUNTATA 36: THE UNKNOWN WORLD (1951)

Bentrovati.
Questa domenica vedremo un film indipendente degli anni ’50, un vero prodotto della Guerra fredda: THE UNKNOWN WORLD (1951).

La locandina originale
La locandina originale

La sched(in)a

Titolo originale THE UNKNOWN WORLD
Lingua originale Inglese
Paese di produzione USA
Anno 1951
Durata 74 min
Genere fantascienza
Regia Terry O. Morse
Sceneggiatura Millard Kaufman
Produttore Irving A. Block, Jack Rabin, Robert L. Lippert
Casa di produzione Lippert Pictures Inc.
Fotografia Henry Freulich, Allen G. Siegler
Montaggio Terry O. Morse
Musiche Ernest Gold

Jeremiah Morle
Jeremiah Morle

Il cast

Bruce Kellogg
Marilyn Nash
Jim Bannon
Otto Waldis
Victor Killian
Tom Handley
Dick Cogan
George Baxter

L’happy end
L’happy end

Un po’ di storia

Un gruppo di scienziati, guidati dal geologo Jeremiah Morley, costruisce una nave escavatrice, il Cyclotram, partendo da un tank M-1 Abrams, per viaggiare attraverso la Terra e sfuggire alla ormai imminente terra nucleare. Il progetto, finanziato da un milionario, prevede un reattore atomico come motore e un sistema rivoluzionario che rende la nave anfibia.
Ovviamente, il team, composto da sei scienziati (cinque uomini e una donna, Joan Lindsay, biochimica, medico e femminista) e il benefattore Wright Thompson, evidentemente ritiene che la Terra sia cava e fredda al suo interno, come prevede la famosa teoria della Terra Cava, che ha avuto ed ha sostenitori anche illustri, e prove spesso controverse, come il diario del col. Boyd.
Il viaggi inizia dal misterioso monte vulcano Neleh nelle Aleutine. Il Cyclotram penetra dalla bocca del vulcano spento e scende, affrontando vari problemi, tra cui fiumi di lava, gas tossici, la più prosaica mancanza di acqua potabile. Finalmente, dopo una discesa di più di 960 miglia, arrivano in una caverna gigantesca con un lago sotterraneo, in cui i viaggiatori pescano anche un gigantesco pesce cieco.
Ripreso il viaggio, finalmente arrivati a 1640 miglia di profondità, trovano quello che stavano cercando: un’enorme cava con tanto di oceano sotterraneo, fertile e senza abitanti. Trovano anche un fossile vecchio di 400 milioni di anni.
Ma l’esperimento sulla procreazione dei conigli rivela che chiunque nasca in questa caverna è sterile (mah), così decidono di ritornare sulla superficie e, dopo un viaggio più breve del precedente, approdano su un’isola tropicale, felici e soddisfatti (mah).

Il Cyclotram
Il Cyclotram

Analisi

Carino, anche se completamente fuori da ogni teoria scientifica, a partire dalla Terra Cava, godibile, se si accettano vari buchi nella sceneggiatura, il film è soprattutto una apologia della pace e apertamente si schiera contro la politica della Guerra fredda (la minaccia della guerra nucleare che dà l’avvio al film, l’idea di base che c’è solo questo mondo e dobbiamo mantenerlo abitabile).

Il cast
Il cast

Curiosità

Per un film low budget ed indipendente, ha avuto una discreta diffusione, con conseguente varietà di titoli. eccone alcuni:
Brazil Um mundo desconhecido
Spain Mundo desconocido
USA (working title) Night Without Stars
USA (original script title) To the Center of the Earth
Parti di Unknown World sono state filmate in alcune località molto caratteristiche: Carlsbad Caverns, Bronson Caves, Nichols Canyon e Pismo Beach.

Lo schema del Cyclotram
Lo schema del Cyclotram

Voto

2 su 5 (risente del periodo e di una sceneggiatura non sempre efficace)

multimedia

Il film in inglese

streaming e download gratuiti
Archive.org

Link esterni

Scheda di Unknown World (1951) su Filminitaliano.com

Scheda di Unknown World (1951) su Millionmonkey Theater

Scheda di Unknown World (1951) su Wikipedia

Bibliografia

Warren, B., 1982, Keep Watching The Skies Vol. I: 1950–1957. Jefferson, North Carolina, McFarland & Company. ISBN 0-89950-032-3.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *