FUTUROPASSATO – RASSEGNA DI CINEMA DI FANTASCIENZA DELL’ETÀ DELL’ORO PUNTATA 80: Gamera contro il mostro Gaos (1967)

Ben ritrovati.
E con questa puntata siamo ad ottanta.
Ottanta settimane di programmazione per una rubrica dedicata alla fantascienza che fu sono un risultato più che discreto. Ma non per questo ci possiamo fermare. Quindi avanti, fino a 100 puntate ed oltre.
Questa domenica parliamo di un film nipponico di mostri: Gamera contro il mostro Gaos (1967).

La locandina del film
La locandina del film

La sched(in)a

Titolo originale 大怪獣空中戦 ガメラ対ギャオス, Daikaijū Kūchūsen – Gamera Tai Gyaosu
Lingua originale giapponese
Paese di produzione Giappone
Anno 1967
Durata 87 min
Genere fantascienza
Regia Noriaki Yuasa
Sceneggiatura Nisan Takahashi
Casa di produzione Daiei Motion Picture Company
Prodotto da: Hidemasa Nagata – Sandy Frank (versione USA)
Direttore Effetti Speciali: Noriaki Yuasa
Montaggio: Tatsuji Nakashizu

“Altra
Altra locandina dell’edizione originale

Il cast

Teruo Aragaki: Gamera
Kojiro Hongo – Shirou Tsutsumi
Kichijiro Ueda – Tatsuemon Kanemaru (sindaco del villaggio)
Naoyuki Abe – Eiichi Kanemaru (fratellino di Sumiko)
Taro Marui – MITE-no-Tetsu
Yukitaro Hotaru – Hachikou
Yoshiro Kitahara – Dr. Aoki
Akira Natsuki – Comandante delle forze di difesa
Kenji Oyama – Capo della polizia di zona
Fujio Murakami – Dr.Murakami
Shin Minatsu – Okabe Touyou
Teruo Aragaki – Gamera
Koichi Ito – Presidente della società stradale

“Il
Il mostro Gaos

Un po’ di storia

La costruzione di un’autostrada nei pressi del Monte Fuji risveglia il mostro vampiro Gaos, che giaceva addormentato da millenni in una grotta nelle profondità del vulcano.
Il riosvegcalio dei terremoti nella zona circostante. L’aereo inviato ad investigare, eprò, viene tranciato in due in volo da un raggio proveniente dal cratere del vulcano.
La furia del mostro si scatena, ed interviene Gamera. La tartaruga gigante viene sconfitta e si ritira. Durante uno scontro successivo, Gamera scopre che la luce del Sole è letale per il mostro nemico, ma Gaos riesce a fuggire dalla presa di Gamera autoamputandosi una delle zampe con il suo raggio ultrasonico. Gaos è in seguito attirato mediante uno stratagemma ad una vasca piena di sangue sintetico, per poter trattenere il mostro fino al sorgere del Sole, ma Gaos riesce nuovamente a scappare finché, in un altro scontro con Gamera, non cadrà insieme alla tartaruga gigante nel cratere di un vulcano.

Analisi

Senza infamia e sanza lode, il film prosegue la tradizione dei film di mostri giganteschi made in Japan, con la tartaruga gigante e volante Camera nella parte del mostro buono contro il mostro/vampiro Gaos. Effetti speciali nella media, così come la sceneggiatura, solida ma priva di innovazioni, la regia e la recitazione.

Curiosità

Il titolo, 大怪獣空中戦 ガメラ対ギャオス Daikaijū Kūchūsen – Gamera Tai Gyaosu, significa letteralmente “Battaglia a mezz’aria di mostri giganti – Gamera vs. Gyaos”.
Il mostro Gaos richiama sia la tradizione giapponese, con la sua forma animalesca, che quella occidentale; infatti il mostro è un vero e proprio vampiro che si nutre di sangue e può essere annientato dalla luce del sole.

Voto

voto 3 di 5 (Si può vedere)

“Il
Il ritrovamento della caverna di Gaos

multimedia

Il trailer

Link esterni

La scheda di Gamera contro il mostro Gaos da Wikipedia
La scheda di Gamera contro il mostro Gaos da IMDB.com
La scheda di Gamera contro il mostro Gaos da Film Affinity
La scheda di Gamera contro il mostro Gaos da All Movie
La scheda di Gamera contro il mostro Gaos da Fantaclassici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *