Comixologia Amarcord puntata 1: Kolosso

Benvenuti in questa nuova sottorubrica di Comixcologia dedicata a personaggi e serie degli anni che furono, quando ancora l’Italia era una nazione provinciale e un po’ arretrata culturalmente. Il divorzio era assai lontano mentre esisteva ancora o da poco era stato cancellato il delitto d’onore.
Niente contestazione giovanile e il massimo della gioventù arrabbiata era “Viva la pappa con il pomo-pomodoro”. Questa prima puntata è dedicata ad un eroe poco noto ma con una nicchia di nostalgici estimatori: Kolosso

Kolosso (SP1 Kolosso Supplemento, 1964)

Kolosso è un personaggio del fumetto italiano, protagonista dell’omonima serie pubblicata in Italia tra il 1964 e il 1966, frutto del progetto editoriale e della collaborazione di un gruppo di fumettisti noto come “Gli Amici”
Il personaggio, le cui avventure si ispirano a quelle del più famoso Dick Fulmine nacque dalla collaborazione di un gruppo di fumettisti ben affiatato che si consorziò sotto il nome de “Gli Amici”, su iniziativa di Carlo Porciani e Mario Faustinelli. Ai quali si aggiungono presto, anche per necessità di pubblicazione (i ritmi di pubblicazione settimanale sono devastanti anche oggi!) e si alternano Antonio Canale, Franco Paludetti, Carlo Porciani, Vincenzo Muzzi. Questa allegra gestione del personaggio, che coinvolge un po’ tutti gli autori che si trovano a passare per lo Studio Dami (anche i giovanissimi Pier Carpi e Alfredo Castelli),
La serie non ebbe un grandissimo successo, forse perché poco originale, rispetto al predecessore, Dick Fulmine, ma, grazie anche a vari artifici ch ibridavano la serie avventurosa con la SF, ad esempio i viaggi con la macchina del tempo, il personaggio ha avuto una vita abbastanza lunga, due anni prolifici: la testata, infatti, uscì settimanalmente in edicola dal 1964 al 1966 per un totale di ben 104 numeri, un record niente male per una serie che, seppur non apprezzata dal grande pubblico, ha saputo costruirsi un numero di stimatori e uno spazio di nicchia, tanto che alcune storie di Kolosso sono state ripubblicate negli anni settanta e nei primi anni del duemila. A dir il vero, dopo la chiusura della testata, il buon Kolosso ricomparve, in formato Albetto, in ristampa, sulle pagine dello spillato Puck, edito da Francesco Paolo Conte sotto l’etichetta editoriale Ortobene, che ospitava anche la serie Herbie, di Shane O’Shea.

Kolosso in versione Tarzan
Kolosso in versione Tarzan

Kolosso è un gigante muscoloso che viene coinvolto in avventure a sfondo avventuroso e comico vissute nelle più svariate epoche storiche e luoghi del mondo viaggiando con una macchina del tempo. Le ambientazioni lo vedono protagonista nel Medioevo, nel Far West, nell’antica Roma e nell’antica Grecia, in mezzo ai Vichinghi, in Africa e tra i set di Hollywood per combattere le macchinazioni del suo acerrimo nemico noto come l’Inafferrabile, proprio perché a fine avventura riusciva sempre, in qualche modo, a sfuggire al buon pugile, per cui ogni volta la caccia ricominciava. Nelle sue peregrinazioni, il gigante buono (altezza addirittura 2.16 metri, peso 158 kg, circonferenza toracica 1.60 m!), “Nipote di Maciste – Più forte di Ercole”, come dice lo strillo in copertina, viene spesso aiutato dall’amico Ferruccio.
Eroe divertente e scanzonato, e per molti versi vicino ai personaggi interpretati dal gigante buono del cinema italiano, il mai troppo compianto Bud Spencer, eroe involontario e poco con vinto, protagonista di scontri e di botte più comici che violenti, coreografici e quasi surreali più che realistici.
Il fumetto merita una lettura sia per il valore storico di una serie che ha attraversato gli anni ’60 con solare umorismo e comicità schietta, sia per un sano divertimento.

Scheda

Titolo Kolosso
Editore Gli Amici
1ª app. 11 marzo 1964
Ultima app. 13 aprile 1966
Autori
* Disegni di Carlo Porciani alias Carlo Cossio
* Testi di Mario Faustinelli

Sitografia

scheda di Kolosso su Gabreieleferrero.com
scheda di Kolosso su lfb.it
scheda di Kolosso su Lospaziobiano.it
scheda di Kolossonel blog di Luca Boschi

Bibliografia

B. P. Boschesi, Manuale dei fumetti, Arnoldo Mondadori Editore, 1976, pp. 77, 78.
AA.VV., Enciclopedia mondiale del fumetto, a cura di Maurice Horn e Luciano Secchi, Editoriale Corno, 1978, p. 510.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *