Comixologia DC Comics 3: Superman e la Legione dei Supereroi

Benvenuti in questa nuova rubrica dedicata ai migliori cicli di storie della casa editrice di Superman, Batman e della Justice League, la DC Comics.
In questa puntata, presenteremo una breve sequenza di numeri della testata di Superman in cui ritorna in auge uno dei pezzi più importanti della storia dell’Uomo d’acciaio, la Legione dei Supereroi.

La copertina dell’edizione in volume per la RW LION
La copertina dell’edizione in volume per la RW LION

Action Comics 858-863

Questa storia è la seconda parte della re-invenzione di tre anni della Legione e ha luogo dopo la “Lightning Saga” presente in Justice League of America e Justice Society of America, la cui fine è invece presente nell’ultimo capitolo di Crisi finale: la Legione dei 3 mondi.
La Legione presente in questa storia (così come nel crossover “The Lightning Saga” in Justice League of America e Justice Society of America), infatti, condivide la storia della Legione originale presente in Crisi sulle Terre Infinite, lasciando intendere che la serie scritta da Keith Giffen e ambientata nello stesso universo ma tre anni dopo deve considerarsi rimossa dalla continuity dell’universo DC.
Geoff Johns riscrive un pezzo fondamentale del mito di Superman, il primo incontro tra un giovane Clark Kent e la Legione dei SuperEroi, un gruppo di ragazzi del 30ntesimo secolo che si uniscono 1000 nel futuro per portare avanti gli ideali di Superman in tutto l’universo.

La trama

La storia si apre su un pianeta innominato nell’anno 3008, la cui razza umanoide dalla pelle viola è nel mezzo di una guerra civile e una delle armate in guerra minaccia di scatenare un’arma distruttiva che potrebbe far saltare l’intero pianeta. Per salvare la sua razza dall’estinzione, uno scienziato e sua moglie pianificano di inviare una navicella con dentro il loro unico figlio verso la Terra, ispirati da come Superman fu risparmiato dalla distruzione di Krypton più di mille anni prima. La navicella parte poco prima della distruzione del pianeta da parte dell’arma del giudizio. Dopo aver viaggiato nello spazio, la navicella raggiunge la Terra e atterra nella campagna di Smallville di fronte ad una coppia di contadini, che invece di prendere il piccolo e di crescerlo come un proprio figlio, prendono un fucile e lo uccidono.
Nel presente, Perry White discute su come Clark Kent abbia bisogno di migliorare la sua vita sociale, quando improvvisamente questi sente richieste d’aiuto con il suo super-udito. Trovando un modo per smorzare la conversazione, Clark si cambia in Superman e corre a prestare soccorso. Giunto sul luogo, scopre un Brainiac robot che sta attaccando Metropolis, e dopo averlo sconfitto, sulla macchina compare un monitor che mostra il volto di Brainiac 5 della Legione dei Super-Eroi.
Brainiac 5 dice a Superman che la Legione ha bisogno del suo aiuto. Arrivato nel 31° secolo, Superman scopre che i Legionari sono diventati dei fuorilegge. I Legionari Dawnstar, Colossal Boy e Wildfire lo trovarono e gli donarono un anello di volo della Legione. Quando giunsero le autorità, per fermare i Legionari, Superman tentando di fermare un colpo di pistola indirizzato ai suoi amici, scoprì che il proiettile gli aveva forato una mano. Volando via con i Legionari, questi gli spiegarono che il sole della Terra ora era divenuto rosso, lasciando così il kryptoniano privo di poteri senza il suo anello di volo. Superman chiese spiegazioni e Dawnstar gli spiegò che la Legione espulse Earth-Man (una volta noto come Absorbency Boy) poiché cercò di disonorare il nome di Superman e convincere la Terra che non fosse un alieno, ma invece un umano protettore di tutte le forme di vita aliene. Così facendo, la popolazione terrestre credette che le vere origini di Superman fossero una bugia creata dalla Legione.
Ora la Legione veniva braccata da Earth-Man e dalle sue coorti, che si auto nominarono “Justice League of Earth”. Dopo aver detto ai Legionari che Brainiac 5 lo aveva portato lì, Superman, Dawnstar, Colossal Boy e Wildfire giunsero alla sua più probabile posizione, un campo di partecipazione. Qui, Superman e gli altri incontrarono altri due Legionari: Night Girl e Shadow Lass, che li guidarono in un quartier generale sotterraneo improvvisato da cui oltre diecimila extraterrestri fuggirono per ritornare ai loro pianeti d’origine. Si scoprì anche che Timber Wolf e Lightning Lass stavano conducendo una “rete d’informazione” interstellare.
Dopo una breve riunione, Superman e i suoi amici Legionari furono scoperti da Earth-Man e furono così attaccati dalla Justice League of Earth. Wildfire, Dawnstar, Colossal Boy e Superman riuscirono a fuggire attraverso un cancello di curvatura con direzione Colu, dove una volta arrivati furono attaccati dai residenti, tutti sotto controllo mentale. Risvegliatosi dopo essere stato messo k.o., Superman si svegliò e parlò con Brainiac 5 che gli rivelò che la dittatura del suo pianeta fu fabbricata come un modo per evitare che Colu, che non è altro che un ponte strategico per un eventuale attacco dei Pianeti Uniti verso la Terra, completasse i suoi piani.
Sulla Terra Chameleon Girl si infiltrò nel quartier generale della Justice League, e scoprì che avevano catturato Sun Boy e che lo avevano messo in una macchina che utilizzava i suoi poteri per mutare il sole in un sole rosso. Superman, Brainiac 5 e Colossal Boy trovarono gli altri Legionari e la lastra di cristallo delle informazioni contenente le false affermazioni riguardo alle origini di Superman.
Earth-Man giunse al quartier generale, e rivelatosi ai Legionari, rubò i poteri di Colossal Boy e attaccò Superman, contento di come avesse per sempre sporcato il suo nome, ma Superman portò il combattimento fuori dal quartier generale e spinse Earth-Man nello spazio aperto. Nel frattempo, le forze d’attacco dei Pianeti Uniti stavano aspettando il segnale di attacco alla Terra.
Brainiac 5 riuscì a liberare Sun Boy dalla macchina e una volta che riprese conoscenza, il sole della Terra poté nuovamente emettere raggi gialli, restituendo a Superman i suoi poteri. L’Uomo d’Acciaio fu così in grado di battersi contro Earth-Man ad armi pari, convincendo nel frattempo la popolazione della Terra riguardo alle sue vere origini. Con l’aiuto della Legione, Superman riuscì a sconfiggere Earth-Man, e con la sconfitta della Justice League of Earth, la Legione pianificò di ricostituirsi e di ritrovare i compagni perduti. Prima di lasciare quest’epoca, Superman disse alla Legione di fargli sapere quando avrebbero ancora avuto bisogno del suo aiuto. Nel presente, Superman tornò nel punto esatto da cui era partito per andare nel futuro, e posò una mano su un albero che Lightning Lad aveva marchiato con una “L”, per ricordargli dove poteva aspettare il ritorno della Legione.

La Legione dei Supereroi
La Legione dei Supereroi

In Italia

Le storie sono state raccolte in volume dalla Planeta deAgostini nel volume Superman di Geoof Johns n. 2 del Luglio 2011. La storia è stata ripubblicata dalla Mondadori sula testata Superman albo (n. 24) dell’Ottobre 2012. Attualmente, il ciclo di storie è in fase di ripubblicazione da parte della RW Lion nella collana Grandi opere DC.

h2>Sitografia

scheda sul sito della RW LION
scheda su Wikipedia
scheda su Comicsbox
scheda sul sito Itakon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *