Comixologia DC Comics 4: Freccia Verde: La Luna del Cacciatore

Benvenuti in questa nuova rubrica dedicata ai migliori cicli di storie della casa editrice di Superman, Batman e della Justice League, la DC Comics.
In questa puntata, presenteremo una breve sequenza di numeri della testata di Freccia Verde: La luna del cacciatore.

Copertina del volume targato Eaglemoss
Copertina del volume targato Eaglemoss

La luna del cacciatore

Oliver Queen, alias Freccia Verde, ex milionario, arciere provato e già membro della justice League, ha giurato di concentrare i suoi sforzi sui crimini urbani, nella speranza di fare davvero la differenza nella sua città d’adozione, Seattle. lasciata la comunità dei supereroi, si è stabilito nella capitale del Grunge e collabora con la compagna Dinah Lance, ex Black Canary, da lui salvata dal torture di uno psicopatico, nella gestione di un negozio di fioraio, Sherwood Forest.
Ma il crimine comune si dimostra molto più difficile degli eroi in calzamaglia da combattere.
Nella prima storia, divisa in due parti, Freccia Verde deve affrontare uno stupratore di bambini che ha ottenuto la revisione del processo dopo 18 anni e tenta di uccidere l’unica testimone sopravvissuta, che è divenuta una psicanalista ed ha in cura Dinah dopo quanto successore in The longbow Archers. Queen si offre di aiutarla, ma finisce per uccidere il criminale in fuga.Poi è costretto ad operare con gli agenti dell’allora Unione Sovietica per recuperare un virus precipitato territorio statunitense dopo la distruzione di una stazione di ricerca orbitale. Contro di lui c’è un mercenario che Freccia Verde ben conosce. dopo aver rischiato più volte la vita, riesce a convincere tutti di aver distrutto il virus, cosa che poi compie con calma, senza porsi il dilemma se possa essere usato a fin di bene.
L’ultima storia, anch’essa, come le prime due, suddivisa in due numeri, Gauntlet, affronta il tema delle bande di zona, dei giovani coinvolti e dello spaccio di droga. Anche in questo caso, l’approccio di Oliver Queen è sui generis e poco ortodosso, oltre che oltremodo lontano dagli stereotipi dei superiori. Si avvicina, piuttosto, all’hard boiler dei vari Spillaine, Wallace ecc…, con personaggi duri e violenti e un’ambientazione urbana cupa e sconsolante.

Copertina dell’edizione originale
Copertina dell’edizione originale

La scheda

testi di Mike Grell
disegni di Ed Hannigan
chine di Dick Giordano
Green arrow vol. 2 1-6 Febbraio 1988 (2017).
Casa editrice DC Comics
Prima edizione Febbraio 1988

Copertina di Green Arrow vol 1 n. 1
Copertina di Green Arrow vol 1 n. 1

Edizione italiana

Le storie sono apparse in Italia sulla testata Green Arrow della Playpress a partire dal n. 4 (luglio 1990)
Sono state raccolte poi
1. nel volume della RWLion DC Essential n. 8, Freccia Verde vo. 1 (2013)
2. nel volume 57 della collana della Eaglemoss DC Comics Le Grandi Storie dei Supereroi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *