Ciminiera2013_1

Ed ecco il primo numero dell’anno 2013 della rivista ammiraglia del CSB, la Ciminiera, rivista dell’associazione di volontariato culturale Centro Studi Bruttium. Al suo interno, ampio spazio è stato dedicato alle profezie ed ai profeti.
Questa è la copertina:

Cover de la Ciminiera anno XIX (2013) n. 1
Cover de la Ciminiera anno XIX (2013) n. 1

Questo è l’indice della rivista:
Editoriale
Notizie in breve: una Stonehenge calabrese?
L’ethos libertario di Ernesto Rossi
Si fa presto a dire profezie
Apocalisse all’italiana
Astronomia e scienza nella cultura dei Maya
Suor Elena Aiello, una mistica profetessa calabrese
Bonagiunta e le penne degli stilnovisti.

Qui è possibile leggere la rivista online e scaricarla:
http://www.centrostudibruttium.org/it/news.php?action=show&id=178

Buona lettura

Per qualsiasi informazione o chiarimento si può rivolgere a:
Centro Studi Bruttium
info@centrostudibruttium.org
http://www.centrostudibruttium.org

il CSB ha pubblicato Odisseo n. 1

Cover del n. 1 anno II (2013) di Odisseo edito dal CSB
Cover del n. 1 anno II (2013) di Odisseo edito dal CSB
Attenzione!
E’ uscito il n. 1 primo numero dell’anno 2013 della rivista Odisseo, supplemento a la Ciminiera, rivista dell’associazione di volontariato culturale Centro Studi Bruttium. Al suo interno, due interessanti articoli:

Il culto della stella Sirio nelle società africane di Roberto Murgano,

Il calcolo della Pasqua cristiana romana secondo il calculus medioevale di Adriano Gaspani.
Questo è il link per leggerlo e scaricarlo:
http://www.centrostudibruttium.org/it/news.php?action=show&id=177
Buona lettura!

la Ciminiera 2012

Finalmente, dopo lunga attesa, esce il numero unico 2012 de la Ciminiera, periodico di cultura dell’associazione di volontariato culturale Centro Studi Bruttium. Al suo interno, la presentazione di una nuova iniziativa editoriale, il periodico Odiseo, il lancio sul web 2.0 dell’associazione e una selezione degli articoli più interessanti di carattere storico ed archeologico pubblicati sulla rivista nel corso degli anni, come preparazione al nuovo corso del settore cultura del CSB.

Questa è la cover della rivista:

 

Cover la Ciminiera numero unico 2012
Cover la Ciminiera numero unico 2012

 

Questi i link da cui è possibile scaricare la versione pdf:
https://docs.google.com/open?id=0B-uJjObNj8DlNTB4d2wzdW1aNXM
oppure
http://www.mediafire.com/view/?g6j7tr9oq47k6yz

Da questi, invece, è possibile scaricare la versione per iPad:
https://docs.google.com/open?id=0B-uJjObNj8DlZnBJWjJ6U3lZS0U
oppure
http://www.mediafire.com/?i278c8acgkeoa27
Buona lettura

La governance dei beni comuni a convegno in Calabria

L’ Arci Nazionale e Comune di Lamezia Terme organizzano il convegno “La governance dei beni comuni”,, in programma l’11 e 12 gennaio prossimi.
locandina del convegno la governance dei beni comuni
locandina del convegno la governance dei beni comuni
PROGRAMMA

Venerdi 11 Gennaio ore 16.00, Teatro Umberto

Relazioni introduttive
Gianni Speranza, Sindaco Comune di Lamezia Terme
Paolo Beni, Presidente Arci

Intervengono
Graziano Del Rio, Presidente Anci*
Giuseppe Cotturri, docente di Sociologia politica e sociologia giuridica Università di Bari
Renato Briganti, docente di Diritto Facoltà Economia Università di Napoli
Giulio Marcon, Sbilanciamoci!
Carolina Girasole, Sindaco Isola di Capo Rizzuto
Don Marcello Cozzi, vicepresidente Libera
Kate Tassone, Giudice Sezione Misure di Prevenzione Tribunale di Reggio Calabria

Coordina Maurizio Mumolo, direttore Forum del Terzo Settore

*In attesa di conferma
Sabato 12 Gennaio ore 9.00-13.30

Introduce
Gennaro Di Cello, Presidente Arci Calabria

ore 9.00-11.00
Cultura, Creatività, Rigenerazione Urbana
coordina Carlo Testini, Responsabile Cultura Arci

Antonella Di Nocera, Assessore alla Cultura Comune Napoli
Massimo Maisto, Vicesindaco Comune Ferrara
Mattia Palazzi, Presidente Arci Lombardia
Francesco Cicione, Assessore alla Cultura Comune Lamezia Terme
Ilenia Caleo, Teatro Valle Occupato

ore 11.30-14.00
Welfare, Coesione Sociale, Sussidarietà
coordina Francesca Coleti, Arci

Ugo Ascoli, docente di Sociologia Economica Università Politecnica delle Marche
Emiliano Monteverde, Associazione Nuovo Welfare
Gaetano Giunta, fondazione di Comunità di Messina
Wladimiro Boccali, Sindaco di Perugia
Riccardo Faietti, portavoce Forum Terzo Settore Reggio Emilia

Conclusioni

NeanderthaLazio

L’uomo di Neanderthal versione laziale abitava Sperlonga gia’ in un periodo compreso tra i 75.000 e i 35.000 anni fa (Paleolitico musteriano). La scoperta, di certo sensazionale, e’ stata compiuta da Marisa de’ Spagolis, direttrice del Museo Archeologico Nazionale, impegnata negli scavi della cosiddetta “Grotta di Tiberio” a Sperlonga.
La scoperta sara’ presentata ufficialmente al pubblico sabato 8 dicembre alla presenza della nuova Soprintendente per i Beni Archeologici del Lazio, Elena Calandra; il materiale rinvenuto, risalente a piu’ di 35.000 anni fa, sara’ esposto per due settimane.
Nella grotta i saggi degli archeologi hanno permesso di individuare un giacimento del paleolitico medio musteriano, in gran parte distrutto dagli architetti dell’imperatore Tiberio per la realizzazione della piscina circolare, parte centrale dell’allestimento della scenografica grotta-ninfeo. I materiali rinvenuti, relativi al Paleolitico Medio, sono caratteristici dell’industria litica detta “pontiniana“, che si differenzia per l’uso, come materia prima, di piccoli ciottoli marini silicei, lavorati per l’ottenimento di schegge e di spicchi da rifinire con percussione diretta. I materiali trovano confronti con quelli provenienti dalle Grotte del Fossellone e Guattari al Circeo. Si tratta di punte, raschiatoi, denticolati e bulini oltre a ciottoli su cui si vedono i distacchi per l’ottenimento di schegge e scarti di lavorazione. Sono presenti strumenti in selce attribuibili piu’ genericamente alla sfera musteriana, sempre del Paleolitico Medio. Numerose le ossa, in parte combuste, relative a diversi animali quali il cervo e il cavallo, che permettono di documentare l’uso della grotta come abitazione dell’uomo di Neanderthal e di conoscere il tipo di vita della comunita’.

Associazioni amiche: la rassegna Suoni 2012

La rassegna di scrittura e musica promossa dall’associazione culturale dry_art di Bologna, con la direzione artistica di Massimiliano Martines, approda alla V edizione e propone un ciclo di eventi, tutti rigorosamente gratuiti, che si svolgeranno dal 13 novembre al 18 dicembre, con cadenza settimanale – il martedì – confluendo all’interno di Portobello, la nuova iniziativa del Cassero Lgbt center, che promuove al suo interno il G.A.S., corsi di maglia e uncinetto e un mercatino indie del vintage e delle autoproduzioni sostenibili.
In tale contesto si inserisce dunque Suoni, proponendo una serie di spettacoli di teatro, musica e letteratura che traggono spunto da una critica alla contemporaneità e dal tentativo di recuperare uno sguardo inedito sull’esistenza, mettendo in moto pratiche e approcci inusuali o dimenticati.

Questo il calendario:
MARTEDÌ 13 NOVEMBRE
* nell’ambito della Settimana del Baratto

> teatro civile

ELENA GUERRINI in “Orti Insorti”

Un monologo di teatro civile di narrazione che affronta con serietà e ironia temi legati all’ambiente, alle lotte contadine, all’agricoltura biologica e alla decrescita felice. Lo spettacolo finisce con una festa e una cena campestre, con musica e cibo tipico della tradizione toscana contadina, una attrice -cuoca cucina in scena il minestrone che viene offerto al pubblico a fine spettacolo, insieme al vino e al pane. “Orti Insorti” ha debuttato a Luglio 2008 al festival di Castiglioncello, Armunia 08, ed è stato rappresentato con successo in oltre 100 repliche in festival e rassegne in Italia in Svizzera e Stati Uniti, dove è stato selezionato per il Green Award ’09, prestigioso premio dedicato agli spettacoli con tematica ambientale. È anche un libro edito da Stampa Alternativa – Nuoviequilibri.
Al termine dello spettacolo Elena presenterà la nuova pubblicazione “Bella tutta – i miei grassi giorni felici” (Garzanti ed.)

http://ilblogdielenaguerrini.blogspot.it/

MARTEDÌ 20 NOVEMBRE

* nell’ambito della Settimana del Baratto

> elettronica&poesia

“pixeldeuropa” di e con ALESSANDRO GULINO e MASSIMILIANO MARTINES

Un reading di poesia che prende spunto da alcuni testi editi e inediti scritti da Martines nel corso degli anni, report dei suoi viaggi in alcune città europee, da Budapest a Spalato, da Berlino a Poznan, da Lecce a Bologna. Ai versi si intrecciano le selezioni musicali e i suoni originali di Alessandro Gulino. Particolare rilevanza verrà data al trattamento della voce, non solo alla fonte, ma anche in fase di uscita, nel tentativo di coniugarla il più possibile al contesto elettronico e ai paesaggi sonori evocati.
http://it.myspace.com/gulinoalessandro
www.massimilianomartines.com

MARTEDÌ 11 DICEMBRE
> musiche originali

::: CONSORZIO LIQUIDO :::

Il Consorzio Liquido nasce dall’unione della Liquido Records, etichetta discografica fondata dai musicisti/produttori Vince Pastano, Antonello D’Urso, Max Messina e Ignazio Orlando, con bands/cantautori indipendenti residenti nell’area bolognese.
La necessità di promuovere musica originale si unisce alla speranza di poter riportare i fruitori della musica dal vivo fuori dall’ambito del “conosciuto” e a stupirli con proposte fuori dai canoni. Un “tour nomade” promuove in molti clubs l’iniziativa; ogni live prevede l’esibizione di due/tre cantautori alla volta e l’offerta libera del pubblico (come da anni succede in molte nazioni del mondo). Durante i live ci sarà la “Capitan Quintaele”, ovvero Tiziano De Siati e Paolo Porta, con una performance pittorica.

www.liquidorecords.com

GIUSEPPE GIROTTI in “Città sognate”
Canzoni come istantanee che raccontano il quotidiano, frammenti di immagini e piccoli gesti osservati e descritti in un attimo di sospensione, tra sonorità intime e tappeti di distorsioni, arpeggi di chitarre elettriche, pianoforti e piccoli inserti di elettronica, atmosfere sognanti, lampi elettrici e code strumentali che seguono una corrente psichedelica. Primo lavoro solista di Giuseppe Girotti, cantautore bolognese, totalmente autoprodotto e realizzato con la collaborazione di numerosi musicisti. www.myspace.com/giuseppe.girotti
BARBARA GOBBI in “Ciò che non posso avere”
Cantautrice e chitarrista, nel 2011 firma un contratto con Gabriele Rustichelli e l’etichetta indipendente Zetafactory, che il 27 maggio 2011 pubblica e distribuisce il suo primo disco, “Ciò che non posso avere” (Zetafactory/Venus/Believe), un progetto che racchiude 10 brani scritti tra emozioni provate e osservate da lontano. www.barbaragobbi.it

MARTEDÌ 18 DICEMBRE
> barbonaggio teatrale
“Fanculopensier’Off” con IPPOLITO CHIARELLO
Il protagonista un giorno lascia la sua Beretta Chevrolet ad un semaforo, con il motore acceso, e se ne va. In un albergo: stanza 510. Ma c’è un problema: la stanza 510 non c’è. Uno spettacolo che ha il sapore di un esperimento sull’anima, con tratti di commedia e con punte di amarezza e sofferenza. Lo spettacolo nasce dal forte desiderio di parlare del disagio cui spesso ci si trova a far fronte quando ci sembra di aver perso la capacità di distinguere ciò che realmente si desidera essere e si vuole fare da ciò che, in qualche modo, si fa perché imposto o perché conseguenza di una incapacità di dire i no giusti al momento giusto. E’ una sorta di imbuto in cui ci si sveglia una mattina e ci si accorge che “no” così come è la nostra vita non ci corrisponde più. Fanculopensier’Off, il teatro fatto a pezzi, s-venduto per “strada” a pezzi: c’è un listino, scelgo alla carta, vedo e porto a casa… prezzo totale della performance 65,00 euro, minimo sindacale per un attore… ogni pezzo di fanculo verrà venduto da 2 a 15 euro o barattato con quello che hai con te e che vuoi scambiare… all’improvviso, dove non ti aspetti… uno spettacolo, una protesta, un urlo….

www.ippolitochiarello.it

Blog ufficiale del CSB