Odisseo n. 4 è pronto!

Ed eccoci al quarto numero dell’anno 2013 di Odisseo, la nuova rivista di ricerca edita dal Centro Studi Bruttium.
Questo è l’indice della rivista:
p. 3 Editoriale: Gli abissi della notte di Raoul Elia
p. 5 L’Egitto del Primo Tempo di Osiride – Il culto duale del sole e delle stelle di Roberto Murgano
p. 21 Bibliografia
Da questo link è possibile scaricare la versione pdf, scaricare la versione epub e leggere online la rivista:
ODISSEO n. 4 2013

Buona lettura!

E ora le ciminiere sono 3

Siam ormai giunti al terzo numero dell’anno 2013 de la Ciminiera, la rivista ammiraglia edita dal Centro Studi Bruttium.
Questo è l’indice della rivista:

p. 03 Editoriale

p. 04 Pseudobiblia II: tra Kadath e le stelle di Raoul Elia

p. 12 Eusapia Palladino, la medium de’ nojartri di Raoul Elia

p. 17 L’enigma del monolito di Pokotia, emblema della civiltà Pukara di Yuri Leveratto

p. 20 Fantasmi a Vibo Valentia 1: aiuto, un greco mi insegue (e non è Achille!) di Raoul Elia

p. 21 Valutazione e assenze nelle scuole Le assenze e il comportamento nella scuola di oggi di CSB

p. 25 L’enigma del puer di Raoul Elia

p. 30 Notizie dal Bruttium: Arte molto estemporanea a Zagarise di CSB

Questi i link da cui è possibile scaricare la versione pdf:

Ciminiera 3 2013

Russare non fa bene, neanche al portafogli

A quanto pare, il russamento non è solo un problema in camera da letto. Lo attesta uno studio dell’Università di Copenaghen. Secondo il rapporto, il costo sociale dei russatori è di molto elevato, pare 705 euro medi l’anno per russatore. Rimane da chiedersi come abbiano ottenuto i ati. Forse calcolando l’inquinamento acustico e i decibel?
Guardate il video di news republic

http://n.mynews.ly/!YB.q2q2

Arte estemporanea a Zagarise

I classificato estemporanea Zagarise tra arte, cultura e paesaggio 2013
I classificato estemporanea Zagarise tra arte, cultura e paesaggio 2013
Giorno 8 luglio si è svolta, per le strade di Zagarise, una estemporanea di pittura dal titolo “Zagarise tra arte, cultura e paesaggio”. Sette artisti hanno risposto all’appello, scegliendo 7 scorci del bel paese della provincia di Catanzaro da immortalare con il loro tratto personale ed unico. I 7 artisti, Badolato Egidio, Borza Guido, Castagna Rosanna, Cistaro Armando, Marchio Filippo, Monterosso Giuseppe e Pirrone Alberto hanno lavorato per 4 ore le loro opere en plein air, nella classica tradizione dell’Impressionismo francese. Opere che sono state apprezzate e valutate da una giuria composta da Maria Falcone, insegnante di scuola primaria, Rita Boccalone, esperta d’arte contemporanea, e Raoul Elia, presidente dell’associazione di volontariato culturale Centro Studi Bruttium di Catanzaro, che ha collaborato volentieri nel lancio di questa lodevole iniziativa, anche attraverso i suoi canali comunicativi (sito web, twitter mailing list ecc…).

La giuria ha valutato i 7 concorrenti tenendo chiaramente conto della velocità di esecuzione, fattore fondamentale, ma anche della sicurezza del segno, della scelta dello scorcio, della sua riconoscibilità e della sua significatività per la comunità, nonché della competenza tecnica e formale. Al termine di ampia discussione, la giuria ha proclamato vincitore Giuseppe Monterosso, per aver saputo, meglio degli altri, coniugare velocità di esecuzione e maestria del tratto e tecnica. Il secondo posto è andato al pittore e restauratore Armando Cistaro di Mesoraca, mentre il terzo posto è stato meritatamente conquistato da Badolato Eugenio. A ciascuno di essi va un premio a riconoscimento dell’ottimo lavoro svolto. Tutti i concorrenti sono stati premiati, nel corso delle manifestazioni per la festa patronale, dal presidente dell’associazione promuovente, Marisa Raimondo.
Una breve analisi delle opere, insieme alle immagini dei quadri, ad un articolo sull’evento e alle schede dei partecipanti, sarà pubblicata a breve sul n. 3 della rivista dell’associazione Centro Studi Bruttium, la Ciminiera.

Odisseo n. 3 (2013) ha preso il largo

Copertina di Odisseo n.3 (2013)
Copertina di Odisseo n.3 (2013)
Siamo ormai giunti al terzo numero dell’anno 2013 di Odisseo, la nuova rivista di ricerca edita dal Centro Studi Bruttium.

Questo è l’indice della rivista:

p. 3 Editoriale: Gli abissi della notte di Raoul Elia

p. 5 Il doppio culto del sole e delle stelle in Egitto durante l’Antico Regno di Roberto Murgano

p. 33 Osservazioni sull’evoluzione del culto di Osiride e sulla concezione divina della regalità fra la Va dinastia ed il Nuovo Regno di Stefano Francocci

p. 49 Italia Meridionale antica ed Egitto: una storia di “idee” di Fulvio De Salvia

p. 57 Un’analisi comparativa della simbolica dell’acqua nell’universo funerario del Meridione italiano e della Città dei Morti del Cairo di Anna Tozzi Di Marco

p. 77 Bibliografia

Questi i link da cui è possibile scaricare la versione pdf, quella epub nonché leggere Odisseo online:

http://www.centrostudibruttium.org/it/news.php?action=show&id=183

la Ciminiera n. 2 2013 è qui

Cover de la Ciminiera n. 2 2013
Cover de la Ciminiera n. 2 2013
E’ appena stato pubblicato il secondo numero dell’anno 2013 della rivista ammiraglia del CSB, la Ciminiera, rivista dell’associazione di volontariato culturale Centro Studi Bruttium. Al suo interno, dopo l’ampio spazio dedicato nel nmero precedente alle profezie ed ai profeti, ritornano le principali rubriche.
Questo è l’indice della rivista:

3 Editoriale
4 Notizie dal Bruttium: la Torre cavallara di Catanzaro di Sabrina Anania
7 Pseudobiblia I: cosa sono di Raoul Elia
12 Margery, sex, voice and ghosts di Raoul Elia
16 Edgar Cayce, il profeta che dorme di Raoul Elia
20 Il mistero della biblioteca metallica di padre Carlo Crespi di Yuri Leveratto
24 Misteri di Calabria… di Ulderico Nisticò
26 Quadrati magici di Raoul Elia e Elvira Squillace
29 Il Consiglio di Classe
33 L’archeoastronomia secondo Adriano Gaspani
34 Di De Andrè e del mondo

Questi i link da cui è possibile scaricare o leggere online la rivista:
La Ciminiera 2 (2013)
Buona lettura

Geometria sacra e archeoastronomia dei celti bergamaschi e dintorni per il prof. Gaspani

Cover del volume GEOMETRIA SACRA ED ASTRONOMIA NEL MONDO CELTICO PADANO-ALPINO
Cover del volume GEOMETRIA SACRA ED ASTRONOMIA NEL MONDO CELTICO PADANO-ALPINO
L’infaticabile prof. Gaspani, nostro assiduo collaboratore, ha realizzato un altro volume, dal titolo “GEOMETRIA SACRA ED ASTRONOMIA NEL MONDO CELTICO PADANO-ALPINO” (Collana Paganitas, Editrice CONNLA (Ivrea), 400 pagine – Euro 15,00). Il volume prende in esame le problematiche relative alla struttura geometrica del nemeton ellittico di Milano, con isuoi satelliti di Cascina del Bosco e di Aicurzio, poi del cosiddetto “Grande Cerchio” un grande osservatorio astronomico attivo durante l’età del Ferro scoperto circa cinque anni or sono nei pressi di Como: opera unica nel suo genere, sia dal punto di vista della regolarità geometrica, sia da quello, non meno importante, della sua funzione astronomica. Il prof. Gaspani prende quindi in esame la Val d’Intelvi per cercare di risolvere l’enigma del “Sacro Triangolo dei Celti”, già citato da Plinio il Vecchio e presente nella trascrizione della sua Naturalis Historia contenuta nel Manoscritto di Oxford. Tocca poi alle strutture fortificate ed ai luoghi sacri presenti lungo la Valle Brembana, nel Bergamasco, che mostrano una notevole regolarità geometrica oltre che rilevanti funzioni di luogo di osservazione astronomica. Tutto ciò risulta fondamentale per lo studio e la comprensione di quelle popolazioni celtiche presenti soprattutto nell’area lombarda durante il I millennio a.C. e del loro bagaglio di conoscenze sia geometriche che astronomiche.
Gli ultimi due argomenti riguardano invece:
1) una semplice procedura operativa che era utilizzata dai Druidi per materializzare sul terreno le direzioni solstiziali solari;
2) alcuni cenni sulla Geometria Frattale nell’arte celtica.

Blog ufficiale del CSB