FUTUROPASSATO – RASSEGNA DI CINEMA DI FANTASCIENZA DELL’ETA’ DELL’ORO TV E DINTORNI Puntata 2: Una ragazza non terrestre…

ben ritrovati. Secondo appuntamento con la versione serie TV di Futuropassato e secondo appuntamento con la serie di fantascienza più longeva della televisione, il Doctor Who…

Il primo dottore (interpretato da  David Bradley) davanti al TARDIS
Il primo dottore (interpretato da David Bradley) davanti al TARDIS

Dove eravamo rimasti…

La prima puntata, come si è detto prima, andò in onda 23 novembre 1963.
La storia iniziale, suddivisa in quattro puntate, ha come titolo An unearthly child, la ragazza extraterrestre.
Il dottore e sua nipote, infatti, fuggiti da Gallifrey (ancora non nominato, né tantomeno ancora si sa per quali motivi, anche perché le interpretazioni fornite nelle varie serie, nel corso degli anni, sono state innumerevoli e contraddittorie), si sono rifugiati sulla Terra dove la ragazza, di nome Susan Foreman (Carole Ann Ford), finge di essere una normale studentessa terrestre, sebbene molto “dotata” e parecchio “strana”.
Due suoi professori, Ian Chesterton (William Russell) e Barbara Wright (Jacqueline Hill), preoccupati dal comportamento della ragazza, delle sue straordinarie conoscenze in molte materie, fra cui storia e chimica e delle sua ignoranza a proposito di fatti basilari dell’epoca e della storia inglese, decidono di seguire la ragazza per parlare con il suo fantomatico nonno. I due vivono in una vecchi casa fuori mano. Il nonno, che rivela un carattere molto ostile, si presenta solo come il dottore. I due docenti sono sconvolti dal fatto che i due vivano dentro una cabina della polizia, ma la ragazza rivela che si tratta in realtà di un’astronave chiamata Tardis, che si rivela ben più grande all’interno rispetto all’esterno. La ragazza rivela anche che il TARDIS è in grado di viaggiare attraverso il tempo e lo spazio. Il dottore, preoccupato che i due rivelino la loro vera natura, li porta con sé e la nipote nella Preistoria della Terra. Qui i quattro salvano il capo di una tribù e gli donano il fuoco, dando l’avvio all’evoluzione dell’uomo. In questo primo blocco, la struttura della serie si definisce attorno ad un nucleo familiare in crisi, con un nonno autoritario ed esperto, in conflitto con i genitori/docenti sul modello da usare per l’educazione dell’adolescente, che, da parte sua, rivendica la propria partecipazione al processo decisionale. D’altronde siamo negli anni ‘60.
Il serial è composto da cinque episodi, più o meno da 24 minuti l’uno.

c
William Hartnell nei panni del Primo Dottore

Lista degli episodi

1 “An Unearthly Child” 23:24 23 November 1963 4.4 63
2 “The Cave of Skulls” 24:26 30 November 1963 5.9 59
3 “The Forest of Fear” 23:38 7 December 1963 6.9 56
4 “The Firemaker” 24:22 14 December 1963 6.4 55

Primo piano di William Hartnell, il primo dottore
Il primo dottore

Curiosità

Il Dottore, quando esce dal TARDIS una volta arrivato a destinazione sul pianeta primitivo, si gira, guarda la cabina e dice: «Non c’è stata conversione. Oh, cielo! Non è per niente bello!». Infatti il TARDIS dovrebbe mutare forma in base all’epoca e al pianeta che visita, in modo da camuffarsi con l’ambiente. Manterrà questa forma fino ai giorni nostri.
È in questa prima storia che avviene il malfunzionamento del Chameleon Circuit (il componente del TARDIS che permette all’astronave di mimetizzarsi con l’ambiente circostante). Infatti, mentre nella Londra in cui inizia la storia l’aspetto di cabina della polizia è corretto, dopo il viaggio nel passato l’esterno dell’astronave rimane invariato, con il conseguente stupore di Susan e del Dottore.
All’inizio della seconda puntata del serial, il Dottore viene visto per la prima ed unica volta mentre fuma una sorta di pipa.

E anche per questa domenica è tutto.
Arrivederci sul TARDIS…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.