Archivi tag: Marvel Comics

COMIXOLOGIA FORGOTTEN HEROES OF COMICS PARTE 14: The Futurians

Ben ritrovati.
Nuova puntata degli eroi dimenticati della Silver Age.
Questa volta il nostro TARDIS personale ci riporta nei mitici anni ’80, con una serie che, probabilmente, avrebbe meritato miglior fortuna, ovvero: The Futurians di Dave Cockrum.

copertina dell’edizione in volume della Mini su Avatar

La storia

I Futurians sono una squadra di supereroi che appare in un graphic novel della Marvel Comics. Il team è stato creato da Dave Cockrum ed è apparso per la prima volta nel 1983 nel nono albo della serie Marvel Graphic Novels, quindi in una serie di tre numeri pubblicata da Lodestone Comics.
Una società del futuro estremamente avanzata chiamata Terminus tenta di alterare il passato inviando informazioni genetiche indietro nel tempo, per dare a certi esseri umani superpoteri (e una costrizione a usarli) per permettere loro di fermare l’invasione di una potenza rivale, la città di Gron, decisa a controllare il passato dopo aver distrutto il presente. I signori di Ghron, infatti, disposti a tutto pur di ottenere conquistare il pianeta,fanno deviare la traiettoria della Luna facendola precipitare sulla Terra; l’impatto provoca la distruzione di gran parte del pianeta e la morte del 95% dellla popolazione mondiale; si salva soltanto il popolo di Terminus grazie alla tecnologia avanzatissima che tiene al riparo la città-stato sotto un enorme cupola energetica. Non paghi di tanta distruzione, gli abitanti di Gorn attingendo energia dal sole, e mettendo a rischio l’intero sistema solare a causa del prematuro spegnimento della nostra stella, mandano nel passato elementi della loro razza per cercare di cambiare il corso degli eventi e riuscire facilmente a prendere il controllo del mondo.
Terminus reagisce inviando nel passato i loro geni che, una volta opportunamente risvegliati, creeranno un esercito d superesseri per combattere i Gorn.
Nel tardo XX secolo, un abitante del futuro conosciuto solo come “Vandervecken” o “The Dutchman” (entrambi nomi di The Flying Dutchman) ha scaricato la sua mente nel corpo di un hobo che, in seguito, diventa proprietario della società Future Dynamics; Vandervecken quindi inizia a radunare coloro che hanno ricevuto le modifiche genetiche per prepararli per le loro battaglie future.
Non tutti nel gruppo, però, prendono bene la costrizione a combattere e fra di loro c’è Avatar, su cui il controllo mentale di Vandervecken non fa presa.
I membri dei Futurians sono in tutto otto, ovvero:
– Andrew Pendragon alias Avatar;
– Harry Robbins alias Terrayne, lo scuotiterra;
– Mattew Blackfeather alias Werehawk;
– Walter Bonner alias Blackmane;
– Dana Morgan alias Mosquito;
– Tracy Winters alias Silkie;
– Johnatan Darknyt alias Silver Shadow;
– Sunswift, essere immortale che vive nel sole la cui energia attiva fra l’altro la macchina della trasformazione.

I personaggi sono apparsi per la prima volta in Marvel Graphic Novels n. 9. La storia è poi continuata in una serie limitata di tre numeri edita dalla Lodestone Comics.
La serie è stata quindi ristampata da Eternity Comics nel 1987.
Un numero # 0 (contenente materiale dal quarto numero mai proposto della serie Lodestone) è stato pubblicato nel 1995 dalla Aaldwolf Publishing di Cockrum, anche se solo in bianco e nero.

Alcuni dei Futurians

Analisi

La serie presenta i caratteri dei fumetti di supereroi classci, con appena qualche accenno alle ossessioni e agli eroi problematici tipixi degli anni ’80. Del resto, la serie viene lanciata nel 1983, anno poco prolifico e ancora distante dalla grande eslosione causata dal binomio Watchmen/Dark Knight Returns. Belli i colori, molto orientati su tonalità del marrone e del giallo, che danno risalto e luminosità alla scena (scelta, dunque, molto lontana dalle atmosfere cupe che caratterizzeranno il resto del decennio fumettistico). I disegni di Cockrum sono all’altezza, non dissimili dal segno che aveva caratterizzato la sua gestione della Legione dei Supereroi e degli X-Men (su testi di Chris Claremont) e molto lontano dalle ultime prove, caratterizzate da un tratto un po’ più grottesco.

La trasformazione di Werehawk

Curiosità

Una miniserie di quattro numeri scritta e disegnata da David Miller, con i colori di Joe Rubenstein, si è concentrata sul personaggio di Avatar e ha mostrato parte della sua storia quando è tornato a casa a Londra e ha combattuto contro Morgan Le Fay. È stata pubblicata nel 2010 dai David Miller Studios.

La scheda

The Futurians
casa editrice:
Marvel Comics / Lodestone Comics / Aardwolf Publishing
Prima pubblicazione: Marvel Graphic Novels #9 (Maggio 1984)
Testi e disegni di Dave Cockrum
Chine per la serie di Ricardo Villagran
Colori di Paty Cockrum

Copertina di Super Comics n. 1 (ottobre 1990). © Max Bunker Press

In Italia

In Italia il Graphic Novel è stato pubblicato in quattro puntate su Super Comics della Max Bunker Press dal n. 1 (ottobre 1990) al n. 3 (dicembre 1990).

Collegamenti esterni

http://www.internationalhero.co.uk/f/futurian.htm
http://comicbookdb.com/team.php?ID=933
https://en.m.wikipedia.org/wiki/Futurians_(comics)
https://www.comics.org/search.lasso/?sort=chrono&query=Futurians&type=character
http://www.slumberland.it/contenuto.php?id=5546

COMIXOLOGIA FORGOTTEN HEROES OF COMICS PARTE 11: Sun Girl

Ben ritrovati. In questa undicesima puntata presentiamo le (poche)avventure editoriali di un’eroina misconosciuta del passato della Marvel, quando ancora si chiamava Timely: Sun Girl.

Sun Girl
Sun Girl

La scheda

Titolo : SUN GIRL
Casa Editrice : Marvel Comics
Prima apparizione: 1948
Testi: : non pervenuto
Disegni: Ken Bald
Albo : Sun girl 1-3

La storia

Sun Girl è stata introdotta su Sun Girl # 1 (agosto 1948), come parte di una linea minore di supereroi femminili che includeva già Namora, The Blonde Phantom e Miss America. Non è noto chi abbia scritto le tre storie di Sun Girl in quel numero, ma l’artista è stato identificato come Ken Bald (Venus).
Sun Girl non sembra avere un’identità segreta o, in realtà, un nome diverso da quello del suo alter ego. Come Sun Girl, è apparentemente popolare in tutto il mondo. Non è stata fornita alcuna spiegazione sul motivo per cui indossa un costume per combattere il crimine, né per il suo equipaggiamento, come il suo “raggio di raggio di sole”. E’ esperta in varie forme di arti marziali, ancora una volta senza alcuna spiegazione. E’ implicito che fosse stata super eroina per molto tempo.
A parte i tre numeri del titolo di Sun Girl (l’ultimo datato dicembre 1948), è apparsa in un singolo crossover con Captain America (Captain America Comics #69 (Nov. 1948)), su Sub-Mariner Comics #29 (Nov. 1948) e su Marvel Mystery Comics #88-91 (Oct. 1948 – April 1949). Probabilmente l’uso più prominente del personaggio (e in quattro numeri, certamente il più lungo) è stato come compagno di The Human Torch, un ruolo che ha interpretato in Human Torch # 32-35. L’ultimo di questi crossover, datato marzo 1949, a soli sette mesi dalla sua introduzione, è la sua apparizione definitiva per decenni.
The Ray of Madness”, una storia pubblicata su The Human Torch #33 (Nov. 1948) è stata ristampata in Marvel’s Giant-Size Avengers #1 (Aug. 1974).

Copertina di Sun Girl n. 1
Copertina di Sun Girl n. 1

Sun Girl è poi apparsa, in flashback, in Saga of the Original Human Torch, una miniserie del 1990 che riassumeva la carriera di quel personaggio in quattro numeri. Lo scrittore Roy Thomas (The Invaders, Infinity Inc.) l’ha scelta come Mary Mitchell, la segretaria della Torcia, un lavoro cercato perché era segretamente innamorata di lui. Divenne Sun Girl solo per avvicinarsi a lui, cogliendo l’occasione quando Toro, l’assistente regolare della Torcia, prese un congedo per visitare la madre malata. Nessuna menzione è stata fatta della sua fama mondiale o delle sue credenziali come avventuriera indipendente prima ancora che lei lo incontrasse.
Durante la parte “Ultimi giorni” della trama di Secret Wars, Sun Girl è stata vista a Valhalla Villas (una casa di riposo per ex-eroi ed ex-cattivi che si trova a Miami). È tra i residenti che sono stati temporaneamente de-invecchiati durante l’incursione finale tra Terra-616 e Terra-1610.
Una nuova Sun Girl ha debuttato in Superior Spider-Man Team-Up # 1 (Novembre 2013), creata da Christopher Yost con i disegni di Marco Checchetto e i colori di Rachelle Rosenberg. La nuova Sun Girl è Selah Burke.
La nuova eroina, figlia di Lightmaster, è posseduta da Carrion e viene fermata e curata da Superior Spiderman. Sun Girl II è apparsa poi su New Warriors vol. 5 1.

Selah Burke
Selah Burke

Le schede

Wikipedia
Mary Mitchell (Marvel wikia)
Selah Burke (Marvel wikia)
Don Markstein’s Toonpedia
E questo è tutto.
Alla prossima puntata!