RASPBERRY PI STAGIONE 2 PUNTATA 13: Usare la Sense HAT

Ben ritrovati.
In questa terza puntata dedicata alla scheda Sense HAT, proveremo a registrare e mostrare a video alcuni dati recuperati dai sensori della Sense HAT.

Dai sensori al monitor

Dato per scontato che abbiate già il raspi pronto, quindi con la sense HAT già installata e il sistema caricato, avviate Raspbian (ormai dovreste essere dei veri professionisti nel farlo). Ora, la scheda Sense HAT dovrebbe star già registrando i dati relativi all’ambiente circostante. Il problema è ora cosa fare con questi input?
Come mostrarli, registrarli ed, eventualmente, analizzarli?
Cominciamo con recuperare i dati dai sensori.
In questo esempio, ci fermeremo al recupero dei dati relativi ad umidità, pressione e temperatura, ma il codice è adattabile a tutti i sensori presenti.
prima di tutto, occorre scrivere un po’ di codice in Python.
Per facilitarci le cose, apriamo direttamente un nuovo file python nella directory principale, con il comando
sudo nano ~/weather_script.py.
Ora occorre importare le librerie necessarie per il nostro piccolo programma.
Innanzitutto, indichiamo dove è possibile trovare Python, in caso sia necessario (in questo caso, però dato che Python è installato in modo tradizionale, il codice è commentato).
#!/usr/bin/python
Poi colleghiamo nostro progetto alle librerie della Sense HAT e importiamo quelle che ci servono:
from sense_hat import SenseHat
import time
import sys
.
Poi crediamo un link alla scheda e inizializziamola, cancellando anche le eventuali scritte sul display LED:
sense = SenseHat()
sense.clear()

E ora il nostro codice vero e proprio.
Prima di tutto, impostiamo un ciclo while:
try:
while True:

poi recuperiamo i dati dai sensori e registriamoli su tre variabili che, con molta fantasia, chiameremo umidità (humidity), temperatura (temp) e pressione (pressure):
temp = sense.get_temperature()
temp = round(temp, 1)
print("Temperatura C",temp)

humidity = sense.get_humidity()
humidity = round(humidity, 1)
print(“Umidità :",humidity)

pressure = sense.get_pressure()
pressure = round(pressure, 1)
print("Pressione:",pressure)

Assicuriamo ci poi di stabilire un intervallo di tempo fra una rilevazione e la successiva:
time.sleep(1)
e di consentire l’interruzione dell’attività da tastiera, premendo ctrl + c:
except KeyboardInterrupt:
pass

Salviamo il file premendo ctrl + X e poi Y (o S se usate la tastiera e la lingua italiane). Poi lanciamo il file con il comando
sudo python ~/weather_script.py
Ora nel terminale vedrete qualcosa come queste righe
('Temperatura C', 30.0)
(‘Umidità :', 39.8)
('Pressione:', 1025.7)

Quando vi sarete stancati di vedere a video tutti questi dati, potete interrompere tutto, come detto, con il comando ctrl + c.
E per stavolta è proprio tutto.
Alla prossima…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *