Misteri di Calabria 01

Misteri di Calabria 01  – n.ro 05/2021 di Raoul ELIA


Questi (primi) fantasmi…

Quando, ormai ben 17 anni fa, raccogliemmo questi miei primi articoli sulle leggende e le storie di fantasmi che infestano, è il caso di dirlo, le terre calabre, il clima era ben diverso. Più solare e felice sicuramente.
Perlomeno, niente epidemia e conseguente crisi economica e sociale.
Era l’ormai remoto 2004.
A questo volume dovevano seguire altri che avrebbero raccolto tutte le storie che eravamo riusciti a raccogliere e a conservare per le future generazioni, perché ricordassero, con un pizzico di ironia, le tradizioni di una terra che, fino a 60 anni fa, era ancora fortemente contadina e che della modernità ha preso solo gli elementi più deteriori.
Poi, complice il crollo della sede e la successiva “erranza” che ha caratterizzato la vita associativa, le mutate esigenze dell’associazione e, perché no, i differenti percorsi intrapresi dall’autore, hanno interrotto al primo volume questa opera di ricerca e conservazione. Sperando di fare cosa gradita ai nostri cinque lettori, per parafrasare l’autore dei Promessi Sposi (lo so che in realtà sono ben sei!), ripartiamo con questo numero uno, rivisto e (s)corretto dall’autore stesso, con la promessa di non lasciarlo orfano e senza famiglia ma di farlo seguire (a breve, si spera) da qualche altro volume, anche, perché no, con inediti.
In fondo, le leggende non sono ancora del tutto scomparse…

Raoul ELIA

Leggi-Salva: Misteri di Calabria 01 di Raoul Elia

L’Architetto Hiram ed il Tempio di Salomone

i Quaderni n.ro 04/2021

Leggi\Salva – iQuaderni n.ro 04/2021

    Questo studio, lo considero un pregevole mosaico realizzato dopo anni di ricerche, di fortuiti rinvenimenti e di congetture, anche perché non è stato facile trovare la “giusta chiave” e “la parola perduta” per comporre dei tasselli che dovevano servire ad “illuminare” e a concatenare il labirinto delle leggende e degli eventi massonici misteriosi scoperti nella Storia dell’Umanità.

Angelo Di Lieto

Storia e Folklore Calabrese 01-2021

iQuaderni – Storia e Folklore Calabrese 01-2021

“Essendomi occupato fin da giovane delle tradizioni calabresi, ho avuto l’occasione di scoprire i proverbi, autentiche espressioni popolari che affondano le loro radici nella nostra civiltà contadina del passato.
Quando, sessant’anni or sono, il prof. Antonino Basile di Palmi venne a sapere di quest’interesse mi pregò di preparare una raccolta di detti per “Folklore della Calabria”, rivista della quale era direttore. Fu così che nel n. 14-15 (aprile – sett. 1959) di essa sono apparsi per la prima volta circa 400 “Proverbi di San Martino”, raccolti dalla viva voce popolare. Ciò non mi risultò difficile poiché, essendo mio padre il collocatore del paese, avevo la possibilità di conversare con i lavoratori della terra. Sistemati per argomenti e tradotti in lingua i nostri proverbi sono stati, in seguito, ripresi da numerosi studiosi.”

Domenico CARUSO

Leggi/Salva – Storia e Folklore Calabrese 01 di Domenico Caruso

La Ciminiera – Aprile 2021

La Ciminiera – Aprile 2021

Leggi\Salva  – La Ciminiera – Aprile 2021

Ritengo che ringraziare è come il salutare, non ci si deve stancare di utilizzarli. Seguendo questa mia convinzione voglio utilizzare questo piccolo spazio che mi prendo mensilmente a mettere in atto la mia affermazione.
Inizio con l’invitarvi a dare il benvenuto, ringraziare e salutare un nuovo e sorprendente collaboratore Mario Dottore di Cirò Marina, il suo “dossier” che pubblichiamo in questo numero de “La Ciminiera”, sarà sicuramente degno di attenzione e di apprezzamento da parte dei vari studiosi e ricercatori che ci seguono.
Un ulteriore ringraziamento lo rivolgo ad Anselmo Pagani, che grazie al suo buon equilibrio espositivo congiunto ad una grande capacità di sintesi e profonda conoscenza degli argomenti trattati ormai è divenuto un punto di riferimento nelle nostre pagine meritandosi un rubrica fissa dal titolo “Anselmo Pagani presenta:”.
Chiudo questo mio intervento anche con il ringraziare chi, da tempo, con la loro benevolenza aiutano il sottoscritto a chiudere ogni mese un numero di rivista che è veicolo di notizie e stimoli culturali sempre più vari e diversificati. Daniele Mancini, Gabriele Campagnano, Greta Fogliani, Angelo Di Lieto, Patrizia Spaccaferro, Domenico Caruso, Raoul Elia, Ulderico Nisticò, Vincenzo Startari.. etc…. Grazie!!
Buona lettura e a presto.