FUTUROPASSATO – RASSEGNA DI CINEMA DI FANTASCIENZA DELL’ETA’ DELL’ORO PUNTATA 33: Tobor il grande (1954)

Buona domenica e bentrovati.
Questa volta, vediamo un film storico, anche perché è probabilmente il primo film di robot della storia del cinema: Tobor il grande (1954).

Locandina originale del film
Locandina originale

La sched(in)a

Titolo originale Tobor the Great
Paese di produzione USA
Anno 1953
Durata 77 min
Colore bianco e nero
Audio sonoro
Genere fantascienza
Regia Lee Sholem
Soggetto Carl Dudley
Sceneggiatura Philip McDonald Richard Drake
Produttore Republic Picture
Fotografia John L. Russel
Montaggio Basil Wrangel
Effetti speciali Howard Lydecker, Theodore Lydecker, Melbourne A. Arnold (creatore del robot)(uncredited)
Musiche Howard Jackson
Scenografia Hugh Hunt, Edwin B. Willis

Il cast

Charles Drake: Dr. Ralph Harrison
Karin Booth: Janice Roberts
Billy Chapin: Brian ‘Gadge’ Roberts (“Grillo” nella versione italiana)
Taylor Holmes: Prof. Arnold Nordstrom
Steven Geray: Spia straniera
Henry Kulky: Paul (Spia #2)
Franz Roehn: Karl
Hal Baylor: Max (Spia #3)

Un po’ di storia

Le maggiori potenze mondiali sono in gara per il primato della conquista dello spazio. Sebbene vengano realizzati nuovi missili più potenti, persistono difficoltà nell’imbarcare esseri umani, sottoposti ai rischi e le incognite del volo verso l’ignoto. Il Dr. Harrison ritenendo più opportuno l’invio di equipaggio non umano, realizza in uno scantinato un robot chiamato Tobor, d’aspetto imponente quanto mostruoso ma in grado di ragionamenti e risposte umane in qualunque situazione. In una conferenza stampa tenutasi nella residenza, vi sono tra i giornalisti delle spie straniere interessate a carpirne i segreti. Harrison, sequestrato con il giovanissimo nipote “Grillo”, è costretto a collaborare, pur sperando nella liberazione di Tobor, non distante la loro abitazione, e contando sulle sue facoltà empatiche.

Il robot in azione

Analisi

È un B-movie fantaspionistico americano dei primi anni cinquanta. E’ rivolto ad un pubblico giovanile e segue il filone della Guerra Fredda, della corsa al primato spaziale e dell’intelligenza artificiale.
Il titolo richiama il nome altisonante dell’automa, il termine robot letto al contrario.
L’introduzione “storica” romanzata è costituita da filmati d’epoca sugli esperimenti dei missili Aerobee, ossia i razzi tedeschi V2 requisiti e trasportati in suolo americano alla fine della seconda guerra mondiale.

Curiosità

L’origine della sparuta squadra di spie è suggerita da brani di sapore slavo. Il capo somiglia vagamente al leader del PCI Togliatti. Il loro primo tentativo di irruzione viene comicamente sventato da una cacofonica registrazione audio di una scena di battaglia dal film Iwo Jima, deserto di fuoco (1949).
Il personaggio di Tobor precorre il celeberrimo robot Robbie del film culto Il pianeta proibito.
La pellicola, dal cast sconosciuto ma nota ai cultori del genere fantascientifico, fu proposta dalle televisioni private italiane alla fine degli anni settanta.

Voto

3 su 5 (Il film si può vedere, con le dovute accortezze)

multimedia

Il film in italiano

Trailer in inglese

Il film in inglese

Link esterni

Scheda di Tobor – Il re dei robot su Wikipedia
Scheda di Tobor – Il re dei robot su Internet Movie Database, IMDb.com. 
Scheda di Tobor – Il re dei robot su AllMovie, All Media Network. 
Scheda di Tobor – Il re dei robot su Rotten Tomatoes, Flixster Inc. 
Scheda di Tobor – Il re dei robot su FilmAffinity. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.