FUTUROPASSATO – RASSEGNA DI CINEMA DI FANTASCIENZA DELL’ETÀ DELL’ORO PUNTATA 8: Gorath (1962)

Ok, questa settimana siamo a cavallo. Non uno, ma due nemici mostruosi contro i malcapitati eroi in questo film nipponico del 1962, Gorath.

Locandina originale del film
Locandina dell’edizione statunitense del film

Locandina originale del film
Locandina originale del film

La sched(in)a

Titolo Gorath (妖星ゴラス)
Paese di produzione Giappone
Anno 1962
Durata 88 min
Colore
Genere fantascienza
Regia Ishiro Honda
Sceneggiatura Takeshi Kimura
Produttore Tomoyuki Tanaka, Edward L. Alperson (USA)
Casa di produzione Toho
Musiche Akira Ifukubes

Una scena del film
Una scena del film

Interpreti e personaggi

Ryo Ikebe: Dr. Tazawa
Ken Uehara:Dr. Kawano
Takashi Shimura:Dr. Kensuke Sonoda
Yumi Shirakawa:Tomoko Sonoda
Fumio Sakashita:Hayao Sonoda
Takiko Nomura: Kumi Mizun

La base artica
La base artica

Un po’ di storia

Il meteorite Gorath punta contro la Terra e il fenomeno non va sottovalutato poiché la massa che viene dallo spazio è migliaia di volte più grande del nostro pianeta. Gli scienziati si rimboccano le maniche e, dopo averle pensate tutte, non riescono ad escogitare altro rimedio che quello di spostare l’asse terrestre. Al Polo Sud esiste bella e pronta una base militare forte di potentissimi reattori: basterebbe metterli in funzione e la Terra, cambiando il suo asse di rotazione, eviterebbe la mortale collisione. Ma proprio nel momento di maggior pericolo, quando la catastrofe è ormai imminente e gli uomini sono al lavoro per realizzare il progetto mai prima sperimentato, ecco spuntare tra i ghiacci Magma, un gigantesco tricheco, che muove all’attacco della base dei reattori. Bisognerà, quindi, combattere su due fronti, eliminando per primo il nemico terrestre.

La base ricostruita in studio dai tecnici degli effetti speciali
La base ricostruita in studio dai tecnici degli effetti speciali

Analisi

Il tricheco gigante (sic!) del film
Il tricheco gigante (sic!) del film

Analisi

Il film è una produzione giapponese. Risente di alcuni stereotipi del genere kaju, soprattutto nella realizzazione e nell’animazione del mostruoso yricheco, di per sè poco credibile, sebbene vada apprezzato il ricorso a soluzioni provenienti dalla produzione statunitense. L’intento di internazionalizzare il film per una distribuzione fuori dal Giappone è evidenziato anche dalla scelta della base artica, dalla presenza di alcuni attori non nipponici e dall’asenza di rifeirmenti agli elementi più caratteristici del genere kaju (quello di Godzilla, per intenderci). Tuttavia, i risutati non sono all’atezza delle aspettative e il film risente tantissimo degli anni trascorsi.

Ancora il tricheco gigante all'attacco
Ancora il tricheco gigante all’attacco, sullo sfondo

Curiosità

Gli eroici piloti giapponesi
Gli eroici piloti giapponesi
Una ricostruzione dell'azione del mostruoso tricheco sulla base artica (acquerello)
Una ricostruzione dell’azione del mostruoso tricheco sulla base artica (acquerello)

Multimedia:

Il film in versione originale con sottotitoli in inglese (parti 1-4)



Il meteorite che dà il nome al film e il razzo inviato per fermarlo
Il meteorite che dà il nome al film e il razzo inviato per fermarlo

Voto

2 su 6 (da dimenticare)

Link esterni:

La scheda del film su Dochorror (lingua inglese)
Pagina dedicata al film su Wikipedia

Tecnici degli effetti speciali al lavoro sul tricheco gigante
Tecnici degli effetti speciali al lavoro sul tricheco gigante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.