Comixologia Speciale Legione dei Supereroi parte 5: i primi membri parte 2:

Nuova puntata della storia della Legione dei Supereroi.
I successi mietuti dal super gruppo del futuro sono tali da attrarre nuovi giovani eroi. Così, Dopo Triplicate Girl, il diluvio. I candidati per la nascente Legione non mancano certo. In questa puntata parliamo del cervello e del mutaforma del super gruppo: Braniac 5 e Chameleon Boy.

Brainiac 5
Ad esempio, Brainiac 5, sedicente pronipote del leggendario nemico di Superman, Brainiac, è un coluano con un intelligenza del dodicesimo livello (tutte le persone sulla Terra assieme registrano un’intelligenza di livello 9).
Accolto nella Legione come espiazione dei misfatti compiuti dal suo antenato, Brainiac 5 scopre di essere in realtà il pronipote di un Brainiac si, ma Brainiac 2, leader dei ribelli che sfidò i Computer tiranni che dominavano Colu nel XX secolo.
Nulla di strano che sia l’inventore della Legione. Molto più strano che sia lo stratega del gruppo, ruolo che non sempre ha rappresentato con successo. Come inventore, Querl Dox, questo il suo vero nome, ha creato il siero anti-piombo per daxamiti e il campo di forza inserito nella fibbia della cintura. Inoltre, ha p sostituito gli scomodi jetpack con degli speciali anelli del volo, anelli anti gravità che permettono ad ogni membro della Legione di vincere la gravità.

Brainiac Five versione post Crisis
Brainiac Five versione post Crisis

Arrogante e saccente, Brainy non è sempre il più psicologicamente stabile fra i legionari, anzi arriva a scendere nella follia un paio di volte. Altro suo difetto è quello di lanciarsi in progetti scientifici senza pensare alle conseguenze. A causa di questa sua caratteristica, a volte le sue ricerche si rivelano molto pericolose, anche mortali, come quando Brainy crea il super computer Computo, che uccide una delle tre incarnazioni di Triplicate Girl, oppure la nascita di Infinite Man, alias il professor Jaxon Rugarth, trasformato a seguito di un azzardato esperimento di manipolazione temporale.
Quando la Legione incontra Pulsar Stargrave, un criminale dai poteri solari, questi convince Brainiac 5 di essere p suo padre, disperso da tempo. Brainiac 5 si unisce così a Stargrave per combattere lo stregone Mordru, ma l’influenza dell’androide lo perseguita a lungo, finché, in Superboy n. 225, scopre che Stargrave è in realtà una versione del Brainiac originale.
La discesa nella follia prosegue comunque, trascinando Brainiac verso il baratro e con lui l’universo quando tenta di attivare la misteriosa e potentissima Macchina dei Miracoli, chiamata così perché tramuta i desideri in realtà.
Follemente innamorato di Supergirl, Brainy sarà sconvolto dalla sua morte.
Braniac 5 bacia Supergirl pre Crisis
Braniac 5 bacia Supergirl pre Crisis
Dopo Crisis e la morte del Superboy dell’universo tasca, Brainy giura vendetta e finisce per scagliare Infinite Man contro Time Trapper. I due sembrano distruggersi a vicenda, ma Brainiac 5 viene accusato della morte dell’alter ego di Infinite Man e lascia la squadra, in cui rientra poco prima delle Guerre magiche.
Dopo il Five Years Gap, Brainy è impegnato a cercare una cura per il virus Validus, che sta decimando Winath ed ha colpito anche l’ex legionario Lightining Lad. Ha una relazione con Laurel Gand, la daxamita che ha sostituito Supergirl nella continuity post Crisis. Durante la battaglia contro Glorith, viene invecchiato precocemente e questo fa crollare di nuovo Brainy, che diventa più cinico e amorale.
Dopo Zero Hour, il carattere di Brainiac diviene più antisociale ed irrispettoso. Il suo rapporto con Laurel Gand è più sfumato.
Da bambino, era stato tenuto sotto la cura dei robot e non aveva avuto alcuna possibilità di relazionarsi con gli altri esseri viventi, non sviluppando così alcuna abilità nei rapporti sociali.
Scopre il metodo per viaggiare nel tempo fino al XX secolo e guida la Legione al salvataggio di Valor, ma viene arrestato per viaggio nel tempo non autorizzato e liberato solo quando diviene presidente R.J. Brande.Dopo essere rimasto intrappolato nel XX secolo, Brainiac ritorna nel gruppo è investiga su una misteriosa anomalia che ne amplifica le capacità.
Fa parte del gruppo disperso nella Galassia perduta. Una volta ritornato, il gruppo si confronta con i Robotica, guidati da C.O.M.P.U.T.O., la macchina costruita da Brainiac per ritornare nel XXI secolo.
Nella versione post 2004, Brainiac assomiglia molto di più al leader della L.E.G.I.O.N., Vril Dox II. Sposa, dopo varie disavventure, compresa la presunta morte della donna, Dream Girl.

Brainiac e Supergirl post Zero Hour
Brainiac e Supergirl post Zero Hour

Dopo Crisi Infinita, la Legione pre Crisis viene restaurata e così il Brainiac originale, che appare sia in The Lightning saga, sia in Superman e la Legione dei Supereroi. In quest’ultima saga, Brainiac 5 si maschera da malvagio tiranno di Colu per ritardare che il pianeta, strategicamente alla testa dei Pianeti Uniti in procinto di attaccare la Terra, possa completare i suoi calcoli.
Durante Crisi finale: la Legione dei 3 mondi, il Brainiac adulto contatta i suoi alter ego delle altre versioni della Legione per sconfiggere Superboy Prime e la Legione dei Supercriminali. Insieme, resuscitano Bart Allen, nipote di Barry Allen e anche egli Flash, anche se per poco, e Conner Kent, alias il Superboy post Crisis e vincono lo scontro, seguendo la predizione di Dream Girl.

Chameleon Boy
Reep Daggle, nato sul pianeta Durla, come tutti gli abitanti questa landa inospitale può cambiare forma a piacimento. Esordisce in Action Comics n. 267 (agosto 1960).
Grande detective, Chameleon Boy è il capo permanente della cosiddetta squadra di spionaggio della Legione (formata, oltre che da lui, da Shrinking Violet, Phantom Girl, Invisible Kid I e II, e Ultra Boy). Reep è uno dei legionari meno rispettati dagli abitanti dei PU a causa della sua razza (sia perché particolarmente irascibile e violenta, sia perché nessuno ama chi può cambiare forma , o comunque si fida di lui). Tempo dopo la sua affiliazione alla Legione, si scopre che RJ Brande è, in realtà, un durlaniano sfuggito al confino sul suo pianeta è suo padre, che ha perso le sue capacità mutaforma in seguito ad una malattia. La rivelazione non sarà facile da accettare per Reep, ma in seguito i due ricuciranno i rapporti: padre e figlio si riconciliano durante un pellegrinaggio su Durla per visitare un sacro tempio che ridiede loro i poteri.
Dopo il Five Years Gap, Cham è la forza principale dietro il ri-assemblamento della squadra nel vol. 4.

La scheda di Chameleon Boy
La scheda di Chameleon Boy

Dopo Ora zero, Reep, noto semplicemente come “Chameleon” e senza relazioni con R. J. Brande, è il figlio di un leader spirituale di Durla ed erede al titolo. Durante il suo primo anno di servizio nella Legione, suo padre e la maggior parte del sacerdozio di Durla vengono uccisi da Composite Man, un mutante durlaniano in grado di copiare le abilità innate, oltre che le sembianze, di chi impersona. È legato sentimentalmente a Sparks, ovvero Lightning Lass.
Nel rinnovamento della Legione del 2005, il personaggio, sempre chiamato Chameleon, appare come un umanoide completamente androgino e senza un sesso definito. Possedeva ancora l’abilità di mutare in ogni forma desiderata, ma le origini del personaggio, rinnovate, non sono state narrate, anche se Jeyra Entinn, una femmina telepate titaniana, legge nella sua mente l’immagine di un’infanzia piena di pregiudizi, che lo ha lasciato con la voglia di ottenere dei risultati sia come detective che come Legionario, così come la voglia di portare all’attenzione di tutti un’immagine migliore dei Durlaniani. Può anche mimare i macchinari complessi ed utilizzare i suoi poteri mimetici come un surrogato del fattore di guarigione (queste caratteristiche sono portate alla luce da Brainiac 5, che lo convince a tramutare la sua mano in un’arma, poi tranciata e rigenerata spontaneamente da Cham stesso).
Gli eventi della miniserie Crisi Infinita ricostituiscono la continuità della versione della Legione pre-Crisi sulle Terre Infinite. Chameleon Boy, pure incluso in questi numeri, ma è considerato temporaneamente “scomparso”.

Viene rivelato in Superman vol. 1 n. 696 che Chameleon Boy ha assunto il ruolo di Control, una giovane donna che assiste la direzione della Polizia Scientifica nella Metropolis del XXI secolo. Viene ritrovato dal Guardiano sotto la stazione della Polizia Scientifica, a metà tra la sua forma e quella di Control. Dopo il suo risveglio, viene attaccato dal Generale Lane ma riesce a fuggire con l’aiuto di Quislet. Come rivelato in Adventure Comics vol. 2 n. 8, nella storia Last Stand of New Krypton, Chameleon Boy fa parte di una squadra segreta inviata nel XXI secolo dal fu R. J. Brande per salvare il futuro.

La versione post Zero Hour di Chameleon Boy
La versione post Zero Hour di Chameleon Boy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.