Raspberry pi parte 8: prove tecniche di comunicazione con Samba

Bentrovati e scusateci per il ritardo con cui lanciamo questa puntata dedicata al raspberry pi.
Nelle puntate precdeneti, abbiamo montato il raspberry, installato il sistema operativo Raspbian, collegato in remoto il raspberry tramite tunnel ssh e vnc. Oggi vedremo come rendere più agevole l’integrazione del raspberry all’interno della rete che, bene o male, ormai si è creata fra il pc (Windows, Mac o Linux che sia) e il raspi stesso.
Può essere infatti molto utile scambiare file da e con il raspi (ad esempio, materiale scaricato, o da vedere sulla TV connessa al raspi). In questo caso il protocollo samba (SMB, in realtà) è fondamentale e vedremo come attivarlo da Mac

Innanzitutto, Samba è un progetto libero che fornisce servizi di condivisione di file e stampanti a client SMB/CIFS. Samba è liberamente disponibile, al contrario di altre implementazioni SMB/CIFS, e permette di ottenere interoperabilità tra Unix, Linux, macOS e Windows. Utilizza il protocollo TCP/IP e i servizi offerti sul server ospite. Quando opportunamente configurato, permette di interagire con server Microsoft Windows come se fosse un file server e un print server oppure far parte di un dominio su piattaforma Windows. Inoltre, può svolgere funzioni simili ad Active Directory di Microsoft su qualsiasi piattaforma non Microsoft (fonte: Wikipedia, quindi non prendetevela con me per imperfezioni varie. Qui comunque una guida su Samba ).
Ora vediamo come implementare samba e collegare il raspi ad un iMac.
Innanzitutto, aggiorniamo il sistema, è sempre meglio avere tutto pronto, prima do installare.

sudo apt-get update

Poi installiamo samba e le principali dipendenze.

sudo apt-get install samba samba-common-bin

Vi verrà richiesto di confermare l’istallazione, come nell’immagine 1. Confermate scrivendo S e premendo invio.

View post on imgur.com

L’istallazione procederà da sola.
Terminata l’istallazione, occorre settare un utente per accedere al protocollo smb.
Il comando per settare un utente è il seguente:

sudo smbpasswd -a [nome utente]

Verrà richiesto di inserire una password per l’utente (due volte). Dopo di che, verrà data conferma dell’inserimento dell’utente, come nell’immagine 2:

View post on imgur.com

Ora bisogna rilanciare samba, con il codice

sudo samba restart

E il gioco è fatto. Ora potete connettervi dal file manager, come nella figura 3.

View post on imgur.com

E questo è t-t-t-utto, g-gente!
Alla prossima puntata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.